Seguici sui Social

News

Formello – Buone notizie per Pioli

Pubblicato

in



Dopo i due giorni di riposo concessi da Pioli dopo la vittoria della Lazio a Firenze i giocatori si sono ritrovati nel pomeriggio a per iniziare la preparazione al prossimo incontro che li vedrà impegnati domenica a Bologna. L’aggancio alle squadre che lottano per la piazza europea è ancora possibile e la gara del Franchi deve dare il via al rilancio dei biancocelesti; tornare con i tre punti dal Dallara significherebbe dare continuità di risultati al lavoro svolto in quest’ultimo periodo e, inoltre, sarebbe anche un monito per le rivali alla corsa all’Europa confermando di esserci e di essere in grado di lottare per conquistarla.

Buone notizie per il tecnico biancoceleste. A Formello finalmente si è rivisto Lulic. Il bosniaco, tornato in gruppo dopo l’infortunio alla mano riportato durante la seduta di del 2 dicembre, ha lavorato con le dita protette da un tutore saltando solamente la partitella finale. Fuori dalla partitella anche Mauricio, il brasiliano ha svolto lavoro differenziato. Ancora fermi per infortunio Marchetti, Gentiletti, Basta, Morrison e Kishna.

News

LAZIO Escalante – Conferenza di presentazione: “Voglio farmi valere”

Pubblicato

in

Lazio Escalante


LAZIO Escalante – Questo pomeriggio, il classe ’93 argentino è stato presentato in conferenza stampa a

LAZIO Escalante: “Mi fa piacere far parte di questo gruppo, per me è un sogno. Sono pronto per iniziare questa stagione. Mi piace giocare davanti alla difesa, questo mi rende felice. Sto cercando di fare le cose semplici in attesa di avere una chance. Domani esordiremo in campionato. Idoli? In Argentina si vede molto calcio, mi ricordo di Almeyda, Scaloni, Crespo, Veron. Stare qui è una grande soddisfazione, ora aspetto un’opportunità per giocare. Quando ho saputo che i biancocelesti mi volevano, ho detto al mio agente che volevo trasferirmi a Roma. Sono veramente felice della scelta fatta. Il calcio italiano è diverso rispetto alla Liga. Penso di essere cambiato rispetto all’esperienza di Catania, sono maturato e mi affido al mister. Sarà difficile superare la concorrenza di giocatori come Luis Alberto, Leiva e Milinkovic, ma mi allenerò al meglio per ritagliarmi il mio spazio”.

Continua a leggere

Articoli più letti