Seguici sui Social

Arabic AR Chinese (Simplified) ZH-CN English EN Italian IT Russian RU Spanish ES

News

Il “day after” di Zaza: “Contro la Lazio non era facile, ma l’importante era passare il turno”

Pubblicato

in



Non ha segnato ma ci è andato molto vicino ed è comunque stato con la sua grinta una spina nel fianco per la difesa biancoceleste per tutti e 90′. Il giorno dopo la sifda tra Lazio e Juve, valida come quarti di finale di Coppa Italia, ai microfoni del canale tematico bianconero JuveTV è intervenuto Simone Zaza. Queste le sue parole: «Sono molto contento per questa vittoria: siamo in semifinale, e per me è la prima volta. La gara è stata molto difficile, e siamo stati bravi a prepararla bene. Alla fine siamo riusciti ad espugnare l’OlimpicoE’ mancato solo il gol, ieri sera, soprattutto per miei demeriti», ha confessato l’attaccante della nazionale di Conte. «Avrei potuto sfruttare meglio le occasioni in cui sono arrivato poco lucido, ma l’importante era vincere e l’abbiamo fatto».

 

News

Lazio così non va: distratti in difesa e poco concreti in attacco

Pubblicato

in



Lazio così non va, la sconfitta per 1-4 contro l’Atalanta fa riflettere

Lazio così non va – La prima partita è iniziata con il piede giusto, mentre la seconda con quello sbagliato. Dopo appena due giornate, ci siamo trovati davanti alla prima sconfitta in campionato contro una squadra che si è mostrata più cinica di noi. L’Atalanta non ha giocato com’è abituata a fare, il pallino del gioco l’ha avuto in mano sempre la Lazio che, è riuscita a costruire molte azioni ma tutte sfumate per la poco precisione sotto porta cosa invece che i bergamaschi hanno avuto, con ben 5 azioni totali, sono riusciti a segnare 4 reti, minimo sforso massimo risultato. Ecco dove ha peccato la Lazio, non è riuscita a sfruttare le occasioni che ha capitalizzato, partendo dall’errore clamoroso sull’1-3 da parte di Ciro che avrebbe spalancato la via a un pareggio scoppiettante. Tanti tiri, tante occasioni ma tutte rimpallate o parate dal loro portiere, mentre noi a ogni ripartenza ci facevamo trovare impreparati. La difesa ha ballato, non è stata all’altezza del palcoscenico, 4 gol evitabili, calciatore lasciati completamente da soli come nel caso dello 0-2 quando Hateboar insacca la palla praticamente da solo. Se solo ci fosse stata una concentrazione più elevata, nessuno dei 4 gol sarebbe andato in porto. Manca un difesore di livello (che non arriverà), Patric può giocare, sempre utile alla causa ma contro le big serve altro. Ora testa alta e ripartiamo, l’Inter è il prossimo ostacolo.

Continua a leggere

Articoli più letti

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità
Copyright ©2015-2020 | TESTATA GIORNALISTICA NAZIONALE Reg. N°152/2015 - ROMA
Il sito e i suoi contenuti sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons eccetto dove specificato diversamente.