Seguici sui Social

News

RASSEGNA STAMPA – Le cinque giornate di Inzaghi

Pubblicato

in

Simone Inzaghi allenatore della Lazio


Pubblicità

Ha conquistato tutti, due settimane per prendersi la Lazio dei grandi e far venire qualche dubbio a Lotito e Tare che stavano pensando al altri tecnici per il futuro. Intendiamoci, in società Simone Inzaghi è considerato un predestinato, uno che ha le caratteristiche giuste per diventare un grande allenatore, però non si è ancora presa la decisione definitiva sul futuro. Fondamentali saranno le prossime cinque partite contro avversari più forti rispetto a Palermo ed Empoli battute al suo esordio su una panchina di A oltretutto passando in vantaggio all’inizio delle gare entrambe le volte.

Il calendario è proibitivo a cominciare dalla doppia trasferta contro Juventus e Sampdoria, due campi molto caldi dove sarà misurata la capacità di gestione dei momenti difficili da parte di Inzaghi jr. Come saprà interpretare le gare quando starà in svantaggio? Come gestirà le sconfitte che quasi certamente arriveranno da qui alla fine (previste anche le sfide complicate contro Inter, Carpi e Fiorentina)? Domande legittime, Simone Inzaghi dovrà superare questo ulteriore esame e trasmettere quella tranquillità al gruppo che è stata necessaria per fare questi sei punti e rendere un po’ meno orribile la classifica.

Si comincerà domani sera allo Juventus Stadium quando l’allenatore emiliano cercherà di riaprire il campionato della Lazio (solo in caso di vittoria si può ancora sperare nel sesto posto) e quello del Napoli per lo scudetto se Sarri sarà riuscito a battere stasera il Bologna. Si vedrà, intanto il partito di Inzaghi aumenta i consensi anche se resiste la pista Mihajlovic, uno dei candidati eccellenti per la panchina biancoceleste. Mazzarri, Prandelli e Montella restano in lizza intanto il presidente Lotito accoglie con soddisfazione le notizie che arrivano da Udine: da giugno Stefano Pioli, a meno di clamorosi ribaltoni, firmerà un biennale con il club friulano e il presidente laziale risparmierà due milioni lordi di ingaggio da pagare al suo vecchi tecnico per la prossima stagione.

Fonte : Il Tempo

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità