Seguici sui Social

News

Garlini: “La Lazio deve essere più convinta delle proprie qualità”

Pubblicato

in

Formazione Lazio


L’ex attaccante biancoceleste Oliviero Garlini è intervenuto ai microfoni di è intervenuto per parlare della sconfitta della Lazio in casa della Juventus e non solo:

“La sconfitta fa male al morale ma ci sta perdere contro la Juventus. L’approccio al match non è stato dei migliori, i biancocelesti hanno rischiato e i bianconeri hanno gestito bene la partita. Ci deve essere più attenzione in fase difensiva da parte dei biancocelesti: Higuain e Dybala hanno calciato in solitudine, nessuno li ha disturbati. Era difficile ribaltare il parziale.

La Lazio doveva essere più convinta e credere di più nel risultato. Ci deve essere più concretezza, più grinta in queste partite. Sabato prossimo ci sarà una partita difficilissima; il Chievo è una squadra determinata, servirà la vera Lazio. L’assenza di immobile potrebbe pesare molto.

L’approccio ai big match deve essere migliori, i biancocelesti devono avere consapevolezza nei propri mezzi, convinti di poter fare la partita. Inzaghi deve dare motivazioni ai suoi, tenendoli uniti. Lo spogliatoio biancoceleste è eccezionale quanto l’allenatore, bisogna colmare il gap con le squadre di grande calibro. Se la Lazio è dove si trova, vuol dire che le qualità ci sono. Bisogna, però, trovare l’attenzione e la concretezza giusta per andare in vantaggio negli scontri diretti. Allo Stadium gli uomini di Inzaghi hanno avuto un po’ di timore, ma la squadra ha tutte le possibilità per raggiungere traguardi importanti.

Sabato i biancocelesti non devono avere la fretta di segnare, dovranno gestire la partita al meglio. Il Chievo è una squadra organizzata che è molto in salute fisicamente, non hanno paura. In zona offensiva sono molto forti e i nostri centrocampisti dovranno trovare i tempi d’inserimento giusti per mettere in difficoltà i clivensi. Lulic è un giocatore che fa entrambe le fasi, è molto abile in zona offensiva e Inzaghi non può fare a meno di lui. A Torino è mancato perché la squadra in questo giocatore ha trovato una grande risorsa.

La Lazio dovrà entrare in campo e giocare come sa fare. Deve mettere sul terreno di gioco tenacia e determinazione gestendo bene la gara. I biancocelesti dovranno essere sereni, ma dovranno costringere il Chievo nella propria trequarti”.

Non solo Lazio

Diletta Leotta, la verità sul legame tra lei e Ibrahimovic

Pubblicato

in

Diletta Leotta Ibrahimovic


Ecco le dichiarazioni della giornalista sportiva sul suo presunto flirt con il giocatore del Milan

Parla chiaro la giornalista sportiva più amata dal pubblico maschile sulle voci che la volevano coinvolta sentimentalmente con l’attaccante del Milan. In un’intervista che uscirà domani sul noto settimanale Chi, che la vede protagonista anche in copertina, la Leotta chiarisce finalmente la situazione. “Stare con un uomo impegnato è una cosa inaccettabile per i miei principi, con tutta la scelta che c’è nel mondo devi avere la lucidità di non metterti in situazioni sbagliate”.

La situazione sentimentale di Diletta Leotta

Adesso sono single. Sono sempre stata fidanzata, dovevo trovare il coraggio di ritagliarmi uno spazio per conoscermi nel profondo e fare scelte importanti, per riuscire a stare da sola sul divano a vedere un film senza dover rendere conto a nessuno”. Diletta commenta anche la fine del suo rapporto con Daniele Scardina: “Non rinnego niente, fra di noi c’è stato un amore profondo”.

Le scelte professionali : il passaggio a Dazn

Nell’ultima parte dell’intervista rilasciata a Chi la conduttrice di Dazn ricorda gli inizi professionali nell’ambiente del giornalismo sportivo come un periodo non semplice. “All’inizio non è stato facile, una collega mi aveva anche detto ‘ti hanno presa solo per le tette’, ma non ho certo lasciato Sky per questa ragione… Ho scelto di andare a Dazn perché era una nuova sfida e perché sentivo che il mercato della tv satellitare stava cambiando”.

Continua a leggere

Articoli più letti