LAZIALI FUORI PORTA – Elez e Mauricio ‘vedono’ il titolo. Palombi sempre pericoloso

Nuovo appuntamento con Laziali Fuori Porta, la rubrica che settimanalmente aggiorna i nostri lettori sulle prestazioni dei giocatori della S.S. Lazio attualmente in prestito ad altre squadre italiane o straniere.

Ecco i nostri Laziali Fuori Porta: Berisha (Atalanta), Cataldi (Genoa) Guerrieri (Trapani), Ronaldo, Luiz Felipe e Minala (Salernitana), Filippini (Virtus Entella), Prce (Brescia), Palombi e Germoni (Ternana), Rozzi (Lupa Roma), Pollace (Racing Roma), Mauricio (Spartak Mosca). Elez (Rijeka), Oikonomidis (Aarhus), Perea (Lugo), Kishna (Lille), Morrison (QPR).

SERIE A

Berisha: l’Atalanta ottiene un insperato pareggio in casa della Roma seconda in classifica e continua la sua magica corsa verso l’Europa. All’Olimpico i bergamaschi vanno in vantaggio con Kurtic e vengono raggiunti solo nel secondo tempo da un goal del solito Dzeko. A difendere i pali della Dea non c’è Etrit Berisha, ma Gollini. Il portiere albanese viene tenuto fuori per dei problemi intestinali avuti nel corso della notte.

Cataldi: inizia al minuto 73 la prima sfida di Danilo Cataldi contro la sua ex squadra. 20 minuti senza particolari sussulti, ma che rimarranno impressi nella mente dei tifosi laziali per la smisurata esultanza al goal del 2-1 dell’altro ex Pandev. Un’esultanza che non è passata inosservata alla Curva Nord, che ha espresso il suo disappunto con un duro comunicato. Danilo, perchè?

SERIE B

Luiz Felipe, Ronaldo e Minala: torna alla vittoria la Salernitana, che vince in casa in rimonta contro il Latina per 2-1. Decisive le reti di Rosina e Sprocati. I granata, grazie a questi 3 punti, rimangono agganciati alla zona playoff. Out Minala per squalifica, c’è Ronaldo a centrocampo dal primo minuto. Il brasiliano mostra la giusta cattiveria agonistica, ma anche lentezza ed imprecisione nei lanci. Nel finale fa imbestialire Bollini quando fa ripartire il Latina in contropiede con una giocata censurabile e totalmente inutile. Ancora una panchina per Luiz Felipe Marchi.

Guerrieri: non riesce l’impresa al Trapani, che andato in vantaggio sul campo della capolista Spal, si fa poi superare dalla doppietta di Antenucci. Trapani comunque ancora fuori dalla zona calda della classifica. Guido Guerrieri osserva dal campo l’ennesima buona prestazione del titolare Pigliacelli.

Prce: prima vittoria per Gigi Cagni dal suo approdo sulla panchina del Brescia. Al Rigamonti il Benevento è battuto 1-0 grazie all’autogoal di Lucioni in apertura. Franjo Prce entra in campo a 10′ dal termine al posto di un attaccante, nel tentativo di opporsi agli attacchi dei campani.

Filippini: mezzo passo falso della Virtus Entella, che impatta 1-1 tra le mura amiche contro la Ternana. Non entra in campo Lorenzo Filippini. Il terzino classe ’95 rimane in panchina per tutta la gara. Al suo posto sulla corsia c’è Sini.

Palombi e Germoni: bel pareggio esterno per la Ternana di Liverani sul campo della Virtus Entella. A salvare i rossoverdi dalla sconfitta è la rete dell’ex biancoceleste Diakite a 2 minuti dal termine. Parte dal primo minuto Simone Palombi. L’attaccante è sempre pericoloso in area di rigore. I compagni sanno che quando crossano in mezzo il classe ’96 è sempre pronto a cercare la porta. Ha una grande chance su una incursione di Valjent, sfortunato perché Iacobucci con un mezzo miracolo gli toglie la gioia del gol. Certezza. Fuori dalla lista dei convocati Germoni per un problema fisico (contrattura alla coscia).

LEGA PRO

Rozzi: sconfitta interna per la Lupa Roma, battuta a domicilio di misura dall’Arezzo (0-1). Situazione di classifica molto complicata per i romani. Ancora fuori dai convocati Antonio Rozzi, sparito dai radar della formazione romana.

Pollace: punticino per il Racing Roma, che impatta 3-3 in casa contro il Piacenza conservando qualche flebile speranza di salvezza. Dopo i buoni 25 minuti della scorsa settimana, stavolta solo panchina per Gianluca Pollace.

RUSSIAN PREMIER LEAGUE Russia

Mauricio: importante vittoria per lo Spartak Mosca, che nello scontro al vertice batte per 2-1 lo Zenit di San Pietroburgo. Grazie anche al pareggio del Cska adesso sono 10 le lunghezze di vantaggio dei moscoviti sui più immediati inseguitori. Solo panchina per Mauricio, poco utilizzato dal tecnico Carrera in questa seconda parte della stagione. I risultati stanno però dando ragione all’ex Juventus…

PRVA HNL Croazia

Elez: non si ferma la corsa del Rijeka, che batte 2-0 l’RNK Spalato e si conferma al comando del campionato croato con 4 punti di vantaggio sulla Dinamo Zagabria. Al centro della difesa della squadra di Fiume c’è, come sempre, Josip Elez. Il centrale contribuisce con la solita prova attenta e solida all’ennesimo clean sheet stagionale dei suoi.

SUPERLIGAEN Danimarca

Oikonomidis: seconda sconfitta consecutiva per l’Aarhus nella seconda fase del campionato danese. In casa dell’Aalborg termina 1-0 per i padroni di casa. Dura solo 15 minuti la partita di Chris Oikonomidis, che nel tempo a sua disposizione riesce solo a rimediare un giallo al minuto 85. L’Aarhus sembra ormai avviato ai playout per rimanere nella massima serie danese.

LIGUE 1 Francia

Kishna: seconda sconfitta consecutiva per il Lille, che cade per 2-0 sul campo del Rennes. Entra ad inizio ripresa Ricardo Kishna, nel tentativo di dare un scossa ai suoi già sotto di due goal. L’olandese si impegna, la reazione c’è, ma imprecisione e sfortuna non permettono al Lille di arrivare al goal.

CHAMPIONSHIP Inghilterra

Morrison: sconfitta interna per il Qpr, battuto 1-2 dallo Sheffield Wednesday. Dopo la gara da titolare della scorsa settimana, stavolta Ravel Morrison è fuori dalla lista dei convocati di Holloway.

SEGUNDA DIVISION Spagna

Perea: vittoria interna per il Lugo, che battendo 2-1 l’Oviedo tenta di rimanere aggrappato con le unghie alla corsa playoff. Decisiva la doppietta del solito Joselu. Ancora tribuna, l’ennesima della stagione, per il colombiano Brayan Perea.

Giulio Piras