Seguici sui Social

News

SORTEGGI EUROPA LEAGUE – “Vacanza” macedone per il Milan

Pubblicato

il

PUBBLICITA

E’ andata di lusso al Milan di Vincenzo Montella nei sorteggi per l’ultimo turno preliminare di Europa League. I rossoneri, dopo aver eliminato i romani del Craiova, hanno pescato i modesti macedoni dello Shkendija.

URNA BENEVOLA

E’ stata molto benevola con il Milan l’urna di Nyon nel sorteggio per l’ultimo turno preliminare di Europa League. I rossoneri di Montella, rivoluzionati dopo un calciomercato principesco, hanno pescato lo Shkendija, squadra macedone vincitrice della Coppa Nazionale. Un ostacolo modesto per la squadra milanese. Guai comunque a sottovalutare qualsiasi tipo di compagine, soprattutto a livello europeo. Andata in Macedonia il 17 Agosto, ritorno allo Stadio San Siro il 24 dello stesso mese.

IL QUADRO COMPLETO

Interessa anche a Lazio e Atalanta scoprire il quadro completo dell’ultimo turno preliminare. Turno valido per accedere alla fase a gironi di Europa League. Di seguito l’elenco degli accoppiamenti. Andata il 17 Agosto, ritorno il 24 Agosto.

Shkendija-Milan
Pantahinaikos-Athletic Bilbao
Osijek-Austria Vienna
Apollon Limassol-Midtjylland
Stella Rossa-Krasnodar
FH-Braga
Brugge-AEK
Everton-Hajduk
Maritimo-Dinamo Kiev
Vitorul-Salisburgo
Maritimo-Dinamo Kiev
Domzale-Marsiglia
Ajax-Rosenborg
Partizan-Videoton
Altach-Maccabi Tel Aviv
Utrecht-Zenit
BATE Borisov-Oleksandriya
Legia-Sheriff
Dinamo Zagabria-Skenderbeu
Viktoria Plzen-AEK Larnaca
Ludogorets-Suduva
PAOK-Ostersunds

 

LASCIA UN ‘LIKE’ ALLA NOSTRA NUOVA PAGINA FACEBOOK

DIVENTA NOSTRO FOLLOWER ANCHE SU TWITTER

INTANTO E’ FATTA PER L’OPERAZIONE CACERES-VERONA-LAZIO>>>LEGGI I DETTAGLI QUI

 


Pubblicità

Focus

LA NOSTRA STORIA Domenico ‘Mimmo’ Caso

Pubblicato

il


LA NOSTRA STORIA Domenico MimmoCaso nasce a Eboli (SA) il 9 maggio 1954. Centrocampista, fa il suo debutto nel calcio professionistico con la Fiorentina. Nella stagione 1974-1975 vince il suo primo trofeo: la Coppa Italia. Nella stagione 1978-1979 Caso lascia la Fiorentina e si trasferisce al Napoli. Nell’estate 1979 passa all’Inter. Nel 1980 si laurea Campione d’Italia. Dopo l’esperienza in nerazzurro passa per due anni in Serie B al Perugia. Nell’estate del 1983 torna in Serie A con il Torino. Quindi passa alla Lazio, in quel periodo nella serie cadetta. Con la maglia biancoceleste disputa tre stagioni. Nel 1988, dopo la promozione in A, viene ceduto al Latina. Chiude la carriera nell’Orceana.  Dal 1992/93 al 1996/97 è l’allenatore della Lazio Primavera. Il primo anno sfiora lo Scudetto perdendo la finale contro l’Atalanta. Nella stagione 1994/95 vince il titolo. Tra i tanti giovani lancia Alessandro Nesta, Marco Di Vaio, Alessandro Iannuzzi, Flavio Roma e Daniele Franceschini. Dopo aver guidato Foggia, Chievo e Pistoiese, nel 2003/04 torna ad allenare la Primavera laziale. Nel 2004/05 viene chiamato dal nuovo presidente biancoceleste Claudio Lotito ad allenare la prima squadra. Viene esonerato e sostituito da Papadopulo. Successivamente allena la Ternana. A giugno del 2009 viene nominato supervisore del settore giovanile della Cisco Roma. Nel 2011 assume la guida degli Allievi Regionali A1 della Voluntas (Spoleto). A luglio del 2012 viene nominato allenatore della squadra Primavera della Virtus Lanciano. Nel 2013 viene ingaggiato come tecnico della squadra Primavera della Reggina, ma dopo pochi giorni decide di lasciare l’incarico per motivi familiari.

LASCIA UN ‘LIKE’ ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

DIVENTA UN NOSTRO FOLLOWER ANCHE SU TWITTER

 

Continua a leggere

Articoli più letti