martedì, Maggio 21, 2024

LAZIO NEWS

Classifica

Ultima Partita

Prossima Partita

LEGGI ANCHE

CONFERENZA – Inzaghi: “Non vedo l’ora che rientrino Nani e Anderson”

Dopo la vittoria della Lazio in Olanda contro il Vitesse, è già tempo di pensare alla prossima gara. Domani sera la Lazio affronterà il Genoa allo stadio Marassi. Una sfida su un campo storicamente difficile, ma Simone Inzaghi vuole a tutti i costi la vittoria.

Queste le parole di Inzaghi in conferenza stampa:

Giovedì hai avuto risposte dai giocatori che avevano giocato meno?

“Siamo partiti molto bene in questa stagione. La prima partita ufficiale è stata il 13 agosto, è passato un mese. Adesso avremo tante gare, sarà dura, dovremo recuperare energie fisiche e mentali. Dalla partita col Vitesse ho avuto buone risposte da chi aveva giocato meno. Ora dovrò essere bravo ad alternare i giocatori e a scegliere volta per volta chi mi dà maggiori garanzie”.

PUBBLICITA

Che gara ti aspetti col Genoa?

“Sarà una gara difficile. Il Genoa ha un allenatore che trasmette grinta e buone idee, l’abbiamo testato sulla nostra pelle la scorsa stagione. Il Marassi è un campo che storicamente non è mai semplice. Dovremo essere noi bravi a mettere corsa, determinazione e avere fame di punti e di vittorie. Siamo all’inizio e dobbiamo continuare sulla strada tracciata finora”.

Nani come sta?

“Ha avuto un brutto infortunio a fine luglio, ci vorrà del tempo. Lui sta lavorando due volte al giorno per recuperare. Stamattina ha cominciato a fare qualcosa coi compagni. Viene da una distrazione del collaterale quindi bisognerà aspettare, ma lo vedo con lo spirito giusto. Quando sarà pronto ci darà sicuramente una mano”.

Lotito ha detto che nel calcio non ci sono maghi…

“Faremo in modo di proseguire bene. Ha ragione il presidente, bisogna avere i giocatori buoni, scegliendo quelli giusti da far giocare. Al di là degli allenatori e dei presidenti conta chi va in campo e i ragazzi mi hanno sempre dato garanzie”.

Milinkovic-Savic, Luis Alberto, Nani, Felipe Anderson e Immobile possono giocare insieme?

“Sì, mi sarebbe piaciuto avere questi dubbi già domani. Ci vorrà del tempo per averli tutti a disposizione, compreso anche Wallace. Abbiamo avuto risposte positive giovedì e vogliamo averne delle altre domani”.

Inzaghi può crescere?

“Di imparare non si finisce mai, vale per tutti quanti. Ci sarà sempre tempo per migliorare e crescere. In questi due anni ho avuto la fortuna di allenare un gruppo che mi ha sempre seguito e che cerca sempre di mettere in pratica quanto chiediamo in settimana. Dovranno continuare a farlo perché sarà una stagione dura e lunga”.

Immobile può migliorare?

“Ripeto, tutti possiamo migliorare, anche lui. La cosa positiva è che Ciro ogni giorno si applica e cerca di migliorare. Sa che è la nostra bocca di fuoco ma noi dobbiamo aiutarlo. Abbiamo visto Caicedo giovedì che ha fatto bene e anche lui potrà aiutarci in attesa del ritorno di Felipe Anderson e Nani”.

La Lazio è un’eccezione per quanto riguarda i giovani?

“L’abbiamo dimostrato anche l’anno scorso. I nostri ragazzi si sono meritati questo. Un plauso particolare a Murgia che ogni giorno lavora tanto per migliorarsi. Ci ha dato due grandi soddisfazioni con Juve e Vitesse. Avrebbe meritato di giocare di più dopo la Supercoppa ma purtroppo gli infortuni mi hanno spinto a fare altre scelte. Giovedì ha sfruttato al meglio la sua chance, vedremo se giocherà anche domani ma so che è un giocatore su cui posso contare al 100%”.

Fiducioso sul futuro?

“Abbiamo fatto un mese molto bene. Adesso inizia questo ciclo di fuoco, prima della sosta mancano 5 partite intense, 5 battaglie da affrontare”.

Quanto hai imparato da Eriksson?

“Ho cercato di prendere il meglio da tutti quelli che ho avuto. Ho avuto la fortuna di apprendere il meglio da ognuno e tutti quanti mi hanno fatto crescere. Poi ovvio che ogni allenatore nella propria testa ha le proprie certezze”.

Juric e l’allenatore del Vitesse hanno detto che la Lazio è fortissima. Questo aumenta la pressione nei vostri confronti?

“A Roma c’è sempre pressione, i tifosi si aspettano tanto da noi. Siamo sempre sotto esame. Domani affronteremo una gara difficile con una allenatore che stimo e che ha fatto molto bene. Servirà una partita di corsa e determinazione”.

Come sta de Vrij? Cosa chiedi di più a Bastos?

“De Vrij dovrà cercare di giocare il più possibile ma non è un problema. Lo volevo far riposare giovedì ma alla fine ha giocato. Oggi si è allenato al meglio, credo che giocherà anche domani perché è un grandissimo giocatore. Bastos ha fatto bene col Milan, giovedì ha fatto qualche errore come anche gli altri, però finora ha giocato meno. Domani giocherà perché è un giocatore su cui punto e sono convinto ci darà grandi soddisfazioni”.

Fabrizio Piepoli

  Chiara Nasti, nonostante la gravidanza rimane in forma : "Non è fortuna, vi svelo il motivo"

SEGUICI SU TWITTER

LEGGI LA CONFERENZA DI JURIC

LIVE NEWS