Seguici sui Social

Primo Piano

CONFERENZA – Inzaghi: “Se fai certi errori è giusto perdere. E’ solo colpa nostra!”

Avatar

Pubblicato

il

Simone Inzaghi allenatore della Lazio in conferenza stampa
PUBBLICITA

Nella dell’Olimpico il tecnico della Lazio Simone Inzaghi si è presentato in conferenza stampa per commentare la sconfitta nel derby contro la Roma.

Queste le parole di Inzaghi:

Avete pagato la sosta?

“No, anche la Roma l’ha avuta. Nel primo , la partita era un po’ bloccata con loro anche avevano un baricentro più alto. Avevamo avuto due buone ripartenze con Immobile e con che aveva allargato per Marusic. Loro applicavano una buona pressione, ci impedivano di sviluppare le nostre solite trame di . Credevo che nella ripresa si sarebbero potute trovare più giocate poi abbiamo commesso due errori individuali: i derby nove volte su dieci vengono decisi da disattenzioni simili. Abbiamo poi subito due in quattro minuti, siamo stati bravi a sbilanciarci senza subire nient’altro. Nel finale di gara, loro si sono poi messi a cinque, coprendo ancora di più gli spazi e non siamo riusciti a pareggiare. C’è delusione, mi spiace per questi ragazzi ma soprattutto per la nostra gente che anche oggi è stata straordinaria. Normale che ci sia delusione, mi spiace per i miei ragazzi e per la gente che è stata straordinaria. Dobbiamo essere bravi a  rimettercela alle spalle e a ripartire già da giovedì col ”.

Si è vista una Lazio passiva, soprattutto a fine primo tempo. Come mai?

“Avevo sensazioni buone a fine primo tempo perché sapevo che nella ripresa gli spazi si sarebbero aperti. Ero fiducioso. Avevo detto alla sqaudra che adovevamo giocare di più. Poi in 4 minuti se fai due errori così è giusto che perdi il derby. Con certi errori il derby lo perdi 10 volte su 10, la colpa è solo nostra. Ci siamo passati l’anno scorso, adesso dobbiamo essere bravi a metterci alle spalle questa sconfitta. Da capo devo essere bravo a far scrollare il pensiero di questa partita dalla testa dei ragazzi perché il campionato è ancora lungo”. 

Un commento sul rigore procurato da Bastos e sulla Roma.

“Kolarov era tra tre nostri giocatori, non si deve mai rischiare il tackle in quei casi. Senza quel rigore la partita sarebbe stata diversa, gli episodi sono stati favorevoli alla Roma. Loro hanno giocato bene, sono costruiti per vincere, ma non ricordo una parata di Strakosha. Abbiamo perso il derby in 4 minuti. I giallorossi ci aspettavamo giocassero così, li avevamo studiati bene. Gli errori hanno cambiato la partita. Dopo il 2 a 0 siamo stati bravi a riaprirla ma non voglio alibi”.

 

SEGUICI SU TWITTER

LEGGI LE PAGELLE DEL DERBY


Pubblicità

Primo Piano

L’Italia batte la Turchia ed Immobile cita Lino Banfi

Un inizio straripante per gli azzurri di Mancini dove ha brillato anche la stella biancoceleste Immobile. Lo stesso Immobile cita Lino Banfi dopo il gol, scopriamo il perché

Avatar

Pubblicato

il


Un inizio straripante per gli di Mancini dove ha brillato anche la stella biancoceleste . Lo stesso Immobile cita Lino Banfi dopo il gol, scopriamo il perché

L’Italia se la canta e se la suona, 3-0 senza storia alla Turchia. A segno vanno un autogol di Demiral su tiro-cross di , Insigne su assist di Ciro e lo stesso Immobile con un tap-in sottoporta.

immobile
Immobile

Dopo il gol Immobile cita Lino Banfi e ai microfoni della Rai a fine spiega il perché. “Ci è arrivato un messaggio da Lino Banfi che ci chiedeva di gridare porca puttena”. Gol e promessa mantenuta da Immobile che inoltre si è dichiarato entusiasta della prestazione azzurra e ha voluto dichiarare il gol al pubblico presente allo .

Banfi
Lino Banfi

DEFINITO LO STAFF DI SARRI

Continua a leggere

Primo Piano

Il laziale perdona, (a) Calenda no

Fanno discutere le frasi del candidato Sindaco Calenda. In passato sbeffeggiava il popolo laziale, ora a caccia di voti sembra aver cambiato idea

Avatar

Pubblicato

il


Fanno discutere le frasi del candidato Sindaco Calenda. In passato sbeffeggiava il popolo laziale, ora a caccia di voti sembra aver cambiato idea

Carlo Calenda candidato Sindaco per Roma con la Azione, in questi giorni è tornato a far parlare di se. Non su questione politiche, ma bensì sulla sua fede calcistica. Calenda noto tifoso della Roma, in passato si è lasciato andare a dichiarazioni poco piacevoli verso il popolo biancoceleste.

calenda
Calenda

LE DICHIARAZIONI

Le “offese” di Calenda svariano dal “Sei un cazzaro, sei laziale, mi ricordi Lotito” al più pesante “I laziali non votano, non capiscono la scheda elettorale“. Lo sfottò tra le 2 è una cosa sana, ma quando toccano tasti delicati il problema sorge. Soprattutto quando lo stesso Calenda per acciuffare qualche voto in più magicamente cambia sponda ed elogia la Lazio ed il suo nuovo tecnico Sarri. L’incoerenza nella la fa da padrona.

frasi
frasi
Frasi

FODEN COME GAZZA

Continua a leggere

Primo Piano

SARRI LAZIO Annuncio ufficiale arrivato con un…emoticon

Sarri Lazio Annuncio ufficiale diramato in maniera originale (ma non troppo)

Avatar

Pubblicato

il


Il club biancoceleste ha scelto un modo davvero originale per dare annuncio .

SARRI LAZIO ANNUNCIO UFFICIALE – Ora possiamo dirlo: il 62enne toscano è il nuovo allenatore dei capitolini. Il lieto fine, atteso ormai da tanti (troppi) giorni, si è finalmente materializzato. Lo ha fatto questa notte, con uno scambio di documenti firmati e controfirmati dalle parti. Il tutto è avvenuto sull’asse tra Roma e Milano, dove l’ex della Juve si trovava per impegni personali. Ed è stato seguito minuto per minuto da media e tifosi, ansiosi al limite dello spasmodico di ricevere la bella notizia.

A darla, in maniera criptica (ma non troppo), la stessa Lazio. Sul suo profilo ufficiale Twitter è infatti comparsa l’emoticon di una sigaretta. Una figurina molto in voga in questi giorni tra i tifosi per descrivere Sarri, accanito fumatore. Sarà forse per questo che il club biancoceleste ne ha fatto uso per dare la sospirata comunicazione. O perlomeno per anticiparla: a breve dovrebbe infatti essere diramata anche la nota ufficiale. Intanto una cosa è certa: Lotito ha partorito (anzi, ‘parto-tito’). Benvenuto nel mondo biancoceleste, piccolo grande Maurizio Sarri.

INTANTO DA IMMOBILE INDIZIO SOCIAL SUL MERCATO

Continua a leggere

Articoli più letti