CRONACA ROMA LAZIO 2-1 – Cinque minuti di buio costano caro ai biancocelesti

Le gare dopo la sosta sono da sempre maledette per la Lazio. Neanche il derby fa eccezione. I capitolini pagano 5 minuti di buio dopo il rigore di Perotti. La rete di Nainggolan decide la partita e a nulla serve il rigore realizzato da Immobile.

La partita inizia in sordina, con entrambe le squadre intente a studiarsi. Il primo squillo della partita avviene al nono minuto con Nainggolan che supera con un sombrero Leiva ma calcia in curva. Al 16′ Dzeko ci prova di testa ma il suo tiro è centrale e non desta preoccupazioni in Strakosha. Ben più pericoloso il bosniaco al 20′ quando sempre di testa sfiora il palo. Per vedere il primo tiro della Lazio bisogna aspettare il 25′ quando Parolo calcia di prima intenzione un pallone servitogli da Marusic, ma il pallone diventa facile preda di Alisson. Un minuto dopo Immobile di testa manda il pallone sopra la traversa. Al 35′ Strakosha salva la Lazio da un gol dopo un’azione di corner in cui Dzeko riesce a colpire il pallone di destro. Il primo tempo si chiude sullo 0 a 0, ma ai punti meglio i giallorossi. Lazio nervosa e poco lucida, sbaglia tanti passaggi nei primi 45′.

La ripresa si mette in discesa per i biancocelesti con Perotti che realizza su rigore dopo che Bastos aveva steso Dzeko in area. Poco dopo Nainggolan con un siluro dal limite dell’area trova il raddoppio. La Lazio sembra in bambola, ma nel miglior momento dei giallorossi un goffo fallo di mano di Manolas regala il rigore alla Lazio realizzato da Immobile. All’85’ una rasoiata di Parolo sibila il palo. La gara però finisce così. La Lazio è apparsa stanca e poco grintosa. Male il centrocampo, perParolo e Milinkovic-Savic gara da dimenticare. Dopo 9 partite la squadra di Inzaghi perde la sua imbattibilità.

Fabrizio Piepoli

SEGUICI SU TWITTER

LEGGI LE PAROLE DI BONATTI DOPO ATALANTA LAZIO