ITALIA – Ancelotti prende tempo, Conte non chiude la porta

Stemma Italia

Dopo la clamorosa eliminazione dell’Italia dai mondiali di Russia 2018 è ufficialmente aperto il toto ct che andrà a sostituire Ventura.

Il successore di Ventura sulla panchina dell’Italia non ha ancora un nome: la situazione è in stallo. Carlo Ancelotti resta in cima alla lista dei candidati. Tavecchio, vorrebbe presentarsi lunedì con il sì dell’allenatore ex Bayern, ma non può. Anche lui infatti è in discussione e deve ottenere il sostegno del Consiglio federale necessario per andare avanti.

ITALIA ALLA FINESTRA

Ancelotti è a Vancouver, in Canada: sta ricevendo pressioni dall’Italia. Lui preferirebbe riprendere a lavorare in estate alla guida di un club. È attratto dall’Arsenal per il post Wenger. Secondo la gazzetta.it Ancelotti un po’ teme una telefonata ufficiale dalla federazione. Sarebbe difficile rispondere di no alla Nazionale, si passerebbe per traditori. Un altro particolare da non sottovalutare l’appoggio di Berlusconi a Tavecchio. Riuscirebbe Ancelotti a declinare un invito diretto di Berlusconi per conto di Tavecchio? Difficile. Ancelotti pone un’unica inderogabile condizione: chiede chiarezza ai vertici della Figc, vuole trattare con una controparte legittimata a farlo. Si deve aspettare quindi il consiglio di lunedì per conoscere con esattezza il futuro di Tavecchio. Conte invece sarebbe pronto a tornare ma l’ostacolo è rappresentato dal contratto milionario che lo lega al Chelsea difficile da non onorare.

SEGUICI SU TWITTER>>>CLICCA QUI

DERBY CAPITALE TRA UBER E TAXI>>>CLICCA QUI