Pinelli (Premium): “Vi spiego perché Immobile non gioca bene in Nazionale”

Giornalista di Premium Sport e grande tifoso laziale, Pietro Pinelli ha parlato della sconfitta della Nazionale in terra svedese difendendo Immobile dalle critiche.

Queste le sue parole a Radiosei: “Mi ha colpito Ventura dopo la partita che anziché fare autocritica ha preso di mira l’arbitro. Era immaginabile che la Svezia la mettesse sul piani fisico, una volta erano i nostri difensori a menare in campo invece oggi siamo noi a prendere le botte. Attaccarsi all’arbitro e ai 70mila di San Siro per superare lo scoglio Svezia mi sembra riduttivo e va a sminuire la differenza in termine di valori tra Italia e Svezia. Dal punto di vista tecnico-tattico alcune scelte e alcuni cambi mi lasciano perplesso. E’ vero che la Svezia ha fatto un solo tiro in porta ma neanche l’Italia ha fatto granché.

Immobile si vede che non sta bene ma al contempo tatticamente non è stato messo in condizione di giocare al meglio. Quando viene messo accanto a un attaccante con caratteristiche simile si perde. Contrariamente a quando gioca nella Lazio dove è libero di spaziare in attacco per sfruttare gli assist di Luis Alberto e compagni”. Sulle critiche dei tedeschi a Immobile: “In Germania non ha saputo imporsi e le critiche sono in relazionale alla cifra spesa dal Borussia. Aspettavano il momento giusto per criticarlo, ma ha uno score impressionante ed è in lizza per la Scarpa d’oro. Se lui viene inserito in un habitat dove si sente a suo agio e si sente coccolato rende al meglio. All’estero non l’ha trovato”. Sulla partita di ritorno di domani: “Resto ottimista perché penso che sia più facile che l’Italia faccia due gol domani date le lacune difensive degli svedesi”. 

SEGUICI SU TWITTER

LEGGI LA CONFERENZA DI VENTURA ALLA VIGILIA DI ITALIA SVEZIA