ULTIM’ORA – Tavecchio si dimette, Consiglio Direttivo azzerato

Carlo Tavecchio, presidente della Federcalcio al centro della bufera dopo il flop mondiale della Nazionale, si è dimesso. E’ successo nel Consiglio Federale in corso stamattina a Roma.

CONSIGLIO DIRETTIVO AZZERATO

 Carlo Tavecchio si è dimesso. Alla fine, è arrivata la tanto agognata decisione. Il presidente ha presentato al Consiglio federale le sue dimissioni. Come ultimo gesto di responsabilità ha chiesto un passo indietro di tutti i consiglieri. Richiesta prontamente accolta. Dunque, l’intero Consiglio è azzerato, quello che chiedevano le opposizioni, Calciatori e Lega Pro, la politica e i vertici dello sport italiano. Nella serata di ieri sembrava che Tavecchio avesse rigettato l’idea di dimettersi, ma evidentemente la notte ha portato consiglio all’ormai ex presidente federale. Adesso si prospetta una nuova rivoluzione ai vertici della Federazione. Rivoluzione di cui il calcio italiano ha estremamente bisogno.

“CAMBIAMENTO DI ATTEGGIAMENTO DI ALCUNI DI VOI”

 “Ambizioni e sciacallaggi politici hanno impedito di confrontarci sulle ragioni di questo risultato. Ho preso atto del cambiamento di atteggiamento di alcuni voi“. Questo uno stralcio del discorso che Tavecchio ha fatto stamane davanti al Consiglio Federale di Roma. Dichiarazioni forti a margine di una decisione chiesta a gran voce da più parti, sportive e politiche.