Seguici sui Social

Articolo copertina

PAGELLONE LAZIO 2017 – Il capitano: Senad Lulic

Pubblicato

il

Senad Lulic con la fascia da capitano
PUBBLICITA

Da eroe del 26 Maggio 2013 a capitano della Lazio il passo è stato tanto breve quanto scontato. Alla fine ha vinto il volere dello spogliatoio e ancor di più dei tifosi che, da quel famoso derby di Coppa Italia, hanno eretto Senad Lulic a idolo incontrastato di tutto il popolo biancoceleste.

Il 2017 non era iniziato bene per Lulic ma è finito benissimo. Il giocatore aveva saltato la prima sfida dell’anno col Crotone per la squalifica inflittagli dal giudice sportivo dopo la celebre frase su Rudiger: “Vendeva calzini a Stoccarda, ora fa il fenomeno”. Il bosniaco commentò sarcasticamente quella squalifica di 20 giorni: “Ho saltato Crotone, Natale e S. Stefano…”. Un anno fa ci si poteva scherzare, ma quest’anno, con il boxing day, la squalifica sarebbe stata sicuramente più pesante. In tutto il 2017 Lulic ha collezionato ben 11 assist e 3 gol. Numeri impressionanti alla faccia di chi dice che il giocatore è tecnicamente mediocre. Cuore, muscoli, cervello e una buona tecnica di base. Lulic alla sua prima da capitano ha potuto alzare il primo trofeo stagionale: la Supercoppa Italiana. Per buona pace di Biglia che ha scelto il Milan per vincere…

Elemento imprescindibile nello scacchiere tattico di Inzaghi. In campionato è sempre partito titolare in questa stagione, eccetto contro il Crotone  in cui è stato preservato per la Coppa Italia. Tra lui e il tecnico piacentino c’è grande feeling, tanto che in un video di qualche mese fa Felipe Anderson lo sfotteva dicendo che sembravano padre e figlio. Poco ci manca. Eccetto quello screzio a Bologna, di cui poi Lulic si è scusato e ha addirittura pagato la cena a tutta la squadra, tra i due c’è un legame molto forte. Non è un caso che da quando Inzaghi siede sulla panchina biancoceleste il rendimento del numero 19 sia diventato costante. Nelle ultime gare ha messo a segno anche due reti, di cui quella contro la Fiorentina di ottima fattura. Il nostro auspicio è che nel 2018 possa alzare altre coppe. UOMO DI FIDUCIA. VOTO: 7,5

Fabrizio Piepoli

SEGUICI SU TWITTER

LEGGI IL PAGELLONE DALL’INIZIO PARTENDO DA STRAKOSHA


Pubblicità

Articolo copertina

Compleanno Lotito: “Lo vivo con amarezza ma anche fiducia”

Pubblicato

il

lotito-lazio

Nella giornata del suo 64esimo compleanno Lotito ha parlato al canale ufficiale biancoceleste.

Compleanno Lotito: “Lo vivo con amarezza, per quanto successo ieri a Firenze, ma anche fiducia. Visto quanto sta accadendo nel mondo, adesso bisogna programmare la propria vita, anche con una prospettiva diversa. Sono 17 anni che ho preso la Lazio, sembra una vita. Festeggiare un compleanno significa rendersi conto che il tempo passa, ma anche avere fiducia nel futuro. Ciò sia dal punto di vista della salute che dal cominciare a programmare i propri obiettivi personali. Gli obiettivi bisogna centrarli. Personalmente, mi auguro che la salute mi assista e che si possano creare le condizioni per festeggiare insieme i successivi compleanni. Mi auguro infine che mio figlio Enrico continui nel mio cammino nel rappresentare i colori biancocelesti“.

Continua a leggere

Articoli più letti