Seguici sui Social

News

QUI NAPOLI – Albiol preoccupa Sarri. Le ultime su Mertens

PUBBLICITA

Pubblicato

il

Maurizio Sarri allenatore del Napoli
PUBBLICITA

Si avvicina sempre più il big match di sabato tra Napoli e Lazio. Le due squadre proseguono la preparazione, ma il tecnico dei partenopei ha grossi dubbi per la difesa. In casa Napoli Albiol preoccupa Sarri

A Castel Volturno prosegue senza sosta la preparazione del Napoli in vista del match contro la Lazio di sabato sera. Il tecnico dei partenopei è alle prese con dei seri dubbi di formazione. Se Mertens sembra essere sulla via del recupero, domani provino decisivo, in casa Napoli Albiol preoccupa Sarri. Il difensore spagnolo anche quest’oggi ha svolto lavoro differenziato e a due giorni dal match sono poche le speranze di recuperarlo. In caso di forfait pronto Chiriches. Ma anche Hysaj potrebbe non essere del match causa attacco influenzale. In preallarme il veterano Maggio. Domani la rifinitura e lo scioglimento degli ultimi dubbi.

SEGUICI SU GOOGLE EDICOLA

  Biasin ironizza su Musacchio, ma vede gli ottavi dal divano

LEIVA INCENSA LA LAZIO, LEGGI L’INTERVISTA

SEGUICI SU TWITTER


News

Gascoigne sulla Curva Nord: “La porterei con me all’Isola dei Famosi”

Pubblicato

il

Parole al miele di Paul Gascoigne sulla Curva Nord, alla vigilia della partecipazione dell’ex asso inglese all’Isola dei Famosi.

Così Gascoigne sulla Curva Nord: “La porterei con me sull’Isola, oltre a mio padre. Ho adorato quei tifosi. Quando guardo le partite della Lazio, penso sempre ai cori che mi dedicavano“. Una nuova esperienza per ‘Gazza’, dopo anni di buio: “Sono affondato e riemerso. Adesso vorrei mettermi il peggio alle spalle e trovare pace“. Poi, tornando sui tifosi biancocelesti: “Furono straordinari con me. A Roma ho trascorso tre anni e mezzo fantastici, nonostante l’infortunio. I ricordi più belli? Sicuramente il gol alla Roma nel derby. Ma anche quello al Pescara, dopo aver saltato quattro avversari“. Ricordi anche per gli ex compagni: in particolare Sclosa, Casiraghi e Signori, quelli con cui ha legato di più nella sua avventura capitolina. All’epoca sulla panchina biancoceleste c’era Dino Zoff: Gascoigne lo definisce una persona perbene, oltre che un mito del calcio. Infine, un pò a sorpresa, elogi per il ‘rivale’ sull’altra sponda del Tevere, Francesco Totti: “Un calciatore straordinario, che ha compiuto una grande impresa, un’intera carriera con una sola maglia“.

Continua a leggere