Seguici sui Social

Arabic AR Chinese (Simplified) ZH-CN English EN French FR Italian IT Russian RU Spanish ES

Articolo copertina

Lazio Immobile gol da incorniciare. Dall’estero fioccano i complimenti

Pubblicato

in

Ciro Immobile durante Lazio Napoli


Lazio Immobile gol da incorniciare. Al 94′ pareggia per la Lazio con un gol fenomenale, la prende di tacco volante e la manda in rete

Sono tanti i commenti arrivati per il grandissimo gol di Immobile. Ciro al 94′ prende la palla di tacco volante dopo un cross di Felipe Anderson e insacca la palla in rete. Un gol che rimarrà nella storia del calcio italiano, simile ad altri grandi gol come il famoso tacco di Mancini o quello di Ibrahimovic. Lazio Immobile gol da incorniciare insomma. Dall’estero fioccano i complimenti per l’attaccante napoletano che ha regalato un gol spettacolo e i siti più famosi lo celebrano in questo modo:

Il sito portoghese intitola così: “La Lazio stava perdendo 2-1 in casa a fino al minuto 94, momento in cui Ciro Immobile ha deciso di segnare un gol di un altro mondo“. Il sito olè invece: De taquito dejò a todos Immobile”  – “Di tacco la butta dentro Immobile” aggiungendo: “Gran gol del capocannoniere della Serie A”.  L’attaccante italiano ha creato una fantastica giocata per mandare la palla in rete nell’ultimo minuto della partita tra Cagliari-Lazio (2-2) per ottenere uno dei gol più belli della stagione in Serie A.”

ALTRI ELOGI

Altro giornale spagnolo, A Bola: “Il gol sublime di immobile si avvera in tempo. Con un gesto semplicemente sublime, l’italiano Ciro Immobile ha assicurato il pareggio, domenica, Lazio contro il Cagliari, già in tempo di sconti “. Anche il  celebra questo immenso gol “Un’opera d’arte” lo definisce questo gol, poi: “Questa domenica Ciro Immobile ha presentato una più che valida candidatura per la vittoria del prossimo Premio ”. Il sito spagnolo Marca: “La giocata impossibile di Immobile al 95 ° minuto … con il tallone!“. Insomma, Ciro ha fatto parlare ancora una volta di lui in tutto il mondo, non solo è il capocannoniere della Serie A con un noto distacco, 24 reti, 18 Icardi, ma si è portato primo anche nella Scarpa d’Oro e ora riesce a segnare anche gol del genere. Ciro piglia tutto!

CLICCA QUI >>> SEGUICI SU FACEBOOK

LEGGI LE PAROLE DI CANDREVA E RAFINHA SULLA CHAMPIONS

Pubblicità

Articolo copertina

LAZIO FORMELLO – Seduta in piena emergenza in vista del Torino

Pubblicato

in



LAZIO FORMELLO – Prosegue, in casa biancoceleste, l’emergenza (Covid e non solo) in vista del match contro il Torino, in programma domenica alle 15.00

LAZIO FORMELLO – Oggi la squadra si è ritrovata agli ordini di Simone Inzaghi per sostenere il primo allenamento in vista della sfida contro il Torino. Se il tecnico biancoceleste, in occasione della trasferta di Bruges, aveva gli uomini contati, adesso per lui le cose si complicano ulteriormente. Rispetto al match di Champions, infatti, a Formello non si sono visti neanche Patric, Fares e Akpa-Akpro. Lo spagnolo ha lasciato il campo mercoledì dopo aver accusato conati di vomito. Da valutare le condizioni dell’ex Spal, mentre l’ivoriano è partito per la Francia per ragioni legate al passaporto e dovrebbe essere dunque disponibile domenica. Questa mattina, prima dell’allenamento, nuovo giro di tamponi per squadra e staff. Alla seduta odierna, oltre a Reina e Alia che hanno lavorato a parte, si sono visti 11 giocatori di movimento: Hoedt, Acerbi, Vavro, Parolo, Marusic, Milinkovic, Correa, Pereira, Caicedo, Muriqi e Lulic. Il bosniaco, al momento fuori dalla lista del campionato, si è rivisto in campo per una parte dell’allenamento (lavoro propriocettivo, corsa tra gli ostacoli, crossi, tiri e allunghi).

GLI ASSENTI

Tra infortunati e possibili casi di positività al Covid-19, è lunga la lista degli assenti: oltre ai sopracitati Patric, Fares e Akpa-Akpro (assenza legata al passaporto), anche Immobile, Cataldi, Strakosha, Lazzari, Djavan Anderson, Luis Alberto, Luiz Felipe, Leiva, Escalante, Armini e Radu. Per gli ultimi due si tratta di problemi muscolari. Il romeno, che sta recuperando dallo stiramento rimediato contro l’Inter, si è rivisto oggi in campo solo per una corsetta blanda. Piena emergenza dunque a due giorni dalla sfida contro i granata. Inzaghi è alle prese con dei dubbi anche relativi al modulo. Se Fares non dovesse recuperare, infatti, il tecnico potrebbe cambiare assetto come nel secondo tempo di Bruges. Tra le ipotesi, un 4-3-1-2 con Marusic (che non ha svolto l’intera seduta) e Acerbi nelle vesti di terzini, Hoedt e Vavro centrali difensivi. Parolo in regia con Milinkovic e Pereira mezzali. Coppia d’attacco, supportata da Correa, composta da Caicedo e Muriqi. Domani, prima della partenza per Torino, scatteranno le prove tattiche.

 

Continua a leggere

Articoli più letti