Diritti Tv i tifosi devono preoccuparsi? Mediapro: “Accordo tra Sky e Mediaset…”

Diritti tv i tifosi devono preoccuparsi? Nella giornata di ieri Mediapro ha fatto preoccupare circa la divisione dei pacchetti Diritti tv i tifosi devono preoccuparsi? Questa è la domanda che si stanno facendo in molti dopo che l’emittente Mediapro ha acquisito il bando per i diritti della Serie A. Dopo la notizia clamorosa arrivata alla […]

Diritti tv i tifosi devono preoccuparsi? Nella giornata di ieri Mediapro ha fatto preoccupare circa la divisione dei pacchetti

Diritti tv i tifosi devono preoccuparsi? Questa è la domanda che si stanno facendo in molti dopo che l’emittente Mediapro ha acquisito il bando per i diritti della Serie A. Dopo la notizia clamorosa arrivata alla vigilia di Pasqua, il 31 aprile, dell’accordo tra Sky e Mediaset per una unione dei canali del digitale sul satellite, arrivano da parte degli spagnoli delle dichiarazioni preoccupanti.

Le parole di Roures intervistato da Reuters:L’accordo tra Mediaset e Sky Italia può diventare un problema per il calcio italiano. L’accordo tra Mediaset e Sky cambia completamente il mercato. Non è un problema per Mediapro. Se la concorrenza svanisce è un problema per il mercato e potrebbe diventarlo per il calcio in Italia. Non abbiamo acquistato i diritti della Serie A con una prospettiva di corto respiro. Non siamo preoccupati del risultato dell’asta, non è trascendentale per noi”. 

Ora l’obbiettivo di Mediapro sembra essersi spostato. Vuole cercare di fare un canale della Lega Serie A da distribuire su più piattaforme, continua così: “Continueremo a spingere per la soluzione del canale. Pensiamo che, vista la situazione, la Lega e i club saranno più recettivi e ci ascolteranno, anche se al momento escludono tale opzione. Riguardo l’asta, è vero che il 21 di aprile sarà il termine per presentare le offerte, ma poi avremo un periodo di 60 giorni in cui potremo condurre trattative private con gli operatori. La vicenda non è una questione che si risolverà nelle prossime settimane. Abbiamo tempo fino alla metà di giugno e poi ci sono due mesi di tempo per convincere la Lega a creare il canale. Il calendario non è molto agevole ma noi in due mesi possiamo allestirlo tranquillamente, non dico che sia semplice, ma è una parte del nostro lavoro”.

SEGUICI SU FACEBOOK

LEGGI LE PAROLE DI KIRCHER

 

Da non perdere

Iscriviti alla Newsletter

Per le ultime notizie sulla Lazio iscriviti alla newsletter. E' GRATIS

ULTIME NOTIZIE