Seguici sui Social

News

EINTRACHT LAZIO Russ parla della sfida, poi aggiunge: “So cosa ha provato Acerbi”

PUBBLICITA

Pubblicato

il

PUBBLICITA

EINTRACHT LAZIO Russ è la bandiera della squadra tedesca ed ha una storia simile a quella di Acerbi

EINTRACHT LAZIO Russ ha 33 anni ed è la bandiera e il capitano dell’Eintracht. Anche lui come Francesco Acerbi, ha scoperto di avere un tumore ai testicoli e come il difensore laziale, è riuscito a sconfiggerlo, una storia similare. Stesso ruolo, stesso tumore trovato e stessa grinta e voglia di vivere che domani li porteranno a sfidarsi in campo. Russ parla anche della Lazio e di Immobile.

Stesso problema di Acerbi: “Mi sono imbattuto nella sua storia e mi sono emozionato. Sono contento di giocare contro la Lazio, club di grande tradizione, ma lo sono ancor di più di incontrare lui. Dopo il dramma vissuto il destino ci fa incontrare. Vorrei scambiare la maglia con lui a fine partita”

Partita di giovedì: “Partita difficile, ma anche per Lazio. Siamo tosti, a Marsiglia siamo andati convinti di prender punti ed abbiamo vinto. Ora con il nostro pubblico, il più caldo in Germania, possiamo vincere ancora.”

Sorpresa dell’Europa League: “Possiamo esserlo.Rispetto all’anno scorso abbiamo cambiato molto, ma fin dalla preparazione l’inserimento dei nuovi è stato ottimale. Diamo molta importanza allo spirito di squadra. Chi gioca contro di noi affronta una battaglia.”

Sulla Lazio: “Arrabbiata per il derby perso. Sono i più forti del girone, possono vincere il torneo. Temo Immobile. Noi pero non partiamo sconfitti. Ci siamo conquistati la possibilità di giocare in Europa vincendo la coppa nazionale contro il Bayern. Per noi questo torneo è un premio, ci trasmette emozioni speciali.”

SEGUICI SU FACEBOOK

  Lazio-Bayern Monaco, i pronostici dei bookmakers

LEGGI LE PAROLE DI CARDONE


Conferenza stampa

Conferenza stampa, Inzaghi: “Sinisa è un amico oltre che un grande allenatore”

Pubblicato

il

Inzaghi

I commenti dell’allenatore della Lazio a un giorno dal match di Bologna

Formello. Simone Inzaghi durante la conferenza stampa di oggi ha rivolto parole affettuose verso Sinisa Mihajlovic, allenatore della squadra che la Lazio affronterà domani a Bologna ma anche ex giocatore biancoceleste. “Il Bologna, è un’ottima squadra, con buonissime individualità. Soprattutto mi fa piacere rivedere Sinisa, è un amico oltre che un grande allenatore: sicuramente avrà preparato la partita nel migliore dei modi, sarà una gara difficile da affrontare al meglio da subito». Sulla formazione non si sbilancia, anche se pesa l’assenza di Escalante. A pochi giorni dalla clamorosa sconfitta contro il Bayern Monaco, Inzaghi tira le somme: “Siamo reduci da una brutta sconfitta ma è nostro dovere smaltire al più presto ciò che è successo martedì e trasformarlo in carica positiva per la partita di domani. Sarà una gara delicata e dovremo affrontarla nel migliore dei modi“, conclude il mister.

Continua a leggere