LAZIO SPAL Conferenza di Inzaghi: “Credo fortemente alla Champions”

Alla vigilia di Lazio Spal conferenza di Inzaghi direttamente dal centro sportivo di Formello. Di seguito riportiamo le parole del tecnico biancoceleste sulla gara di domani.

LAZIO SPAL Conferenza di Inzaghi, prima domanda:

Cosa è rimasto della gara con l’Inter?

“Abbiamo perso una gara molto importante. L’abbiamo persa largamente e non doveva succedere. Fino al primo gol c’era stato grande equilibrio, poi dopo il primo gol di Icardi, la squadra ha risentito del colpo. Abbiamo analizzato il tutto. Ci siamo presi le nostre responsabilità, ma ora dobbiamo focalizzarci sulla partita di domani contro un avversario tosto e forte”.

Gli altri ci credono di più, è un’analisi corretta?

“Per quanto riguarda la partita di lunedì si. Ma venivamo da tre vittore, non eravamo dei fenomeni. Ma si è parlato solo della partita che abbiamo perso, dopo aver fatto una impresa a Marsiglia. Dobbiamo comunque continuare a mantenere il nostro equilibrio. Va analizzato il percorso fatto da due anni da questi ragazzi. Ora meritiamo la nostra classifica”.

Hai sempre battuto le piccole e le medio piccole…

“Sono statistiche. Domani andremo a incontrare una squadra con cui lo scorso anno abbiamo pareggiato in casa. Hanno vinto con la Roma e dobbiamo stare attenti a non fallire la gara di domani”.

La Lazio non ha ancora pareggiato…

“C’era anche due anni fa. Meglio perderne una che pareggiarne tre. Per me è frutto del caso”.

Come sta Lulic?

“Ieri aveva un affaticamento al polpaccio. Non ci sono comunque grossi allarmi. Spero di averlo a disposizione”.

Come avviene la gestione del centrale di destra?

“Ho sei difensori, ne giocano tre. Devo fare delle scelte. Punto molto su Luiz Felipe e sono molto contento di lui. Lo stesso per Wallace. Caceres e Bastos si stanno allenando bene e mi mettono in difficoltà. Devo ancora decidere”.

Non conviene cambiare modulo con le squadre più forti?

“Penso che anche il Marsiglia era molto forte e con quel modulo abbiamo vinto. Poi giustamente perdi con l’Inter e arrivano critiche che servono per vincere e migliorare. Bisognava reagire diversamente dopo il primo gol di Icardi. Gol avvenuto in modo fortuito. Avrei voluto di più dalla squadra dopo quel gol”.

Perché queste sconfitte con le grandi?

“Non so se sono più attrezzate o no. Ognuno si faccia le proprie analisi. Dobbiamo migliorare. Sappiamo che ci sono tante squadre forti. A Roma si è eccessivi, si perde una gara dopo tre vittorie e si viene criticati. Ognuno poi può accettare poi le critiche che arrivano in modo costruttivo”.

Come sta Correa? E’ la sua occasione domani? Cataldi?

“Per quanto riguarda i 4 attaccanti stanno tutti bene e sono disponibili. Hanno tutti la stessa possibilità di scendere in campo. Chi scenderà in campo domani, giovedì riposerà. Per quanto riguarda la sostituzione di Leiva, ho un ballottaggio tra Cataldi e Murgia che si stanno allenando bene”.

Immobile come sta?

“Penso che Immobile a Marsiglia e con l’Inter non abbia segnato ma abbia fatto benissimo. Un attaccante si deve preoccupare quando non riesce ad arrivare davanti al portiere. Lui ha avuto le sue occasioni ma è stato fermato prima da Miranda e poi da Handanovic”.

Hai sottolineato spesso il valore delle altre squadre, ci credi alla Champions?

“Dopo un quinto posto, un quarto posto e una vittoria in Supercoppa non dobbiamo fermarci. Credo fortemente alla Champions e credo fortemente nei miei ragazzi. A volte anche lo scorso anno siamo stati sfortunati per altri fattori. Ci vuole equilibrio in questa piazza. Non va bene che l’ambiente venga destabilizzato sempre. Penso che una squadra quarta in classifica, seconda in Europa League in un girone difficilissimo. Bisogna avere equilibrio. Stiamo percorrendo il nostro percorso nel migliore dei modi. Abbiamo perso gli scontri diretti e siamo arrabbiati. Non si tratta di non crederci, siamo stati penalizzati da alcuni episodi e ora dobbiamo continuare a migliorare”.

 

 

 

SEGUI LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

LAZIO MARSIGLIA, AL VIA LA VENDITA DEI TAGLIANDI >>> LEGGI QUI I DETTAGLI