Seguici sui Social

News

IRRATI LOTITO Arrivata la decisione sul ricorso del patron laziale

Pubblicato

in

Claudio Lotito presidente della Lazio


Arrivata la decisione sul del patron laziale.

IRRATI LOTITO Arrivata la decisione sul ricorso del patron laziale. Non si spegne l’eco dei fatti del 29 dicembre scorso durante Lazio-Torino (1-1). Secondo quanto scritto nel referto post-partita, Lotito si sarebbe rivolto al direttore di gara di Pistoia usando “modi irriguardosi“. Il tutto avvenne al termine di un match molto discusso dal punto di vista degli episodi, con un rigore concesso ai granata che definire dubbio è un eufemismo. Inizialmente l’episodio era costato al presidente della Lazio, da parte del , una diffida in aggiunta ad una multa da 10.000 euro. Una decisione per la quale i legali del patron avevano immediatamente fatto ricorso, sottolineando, per bocca del portavoce Diaconale, come “da parte del presidente non ci sono state frasi né toni inadeguati“. Quest’oggi è arrivata dunque la decisione sul ricorso, che pare essere stato accolto: la pena è stata infatti momentaneamente sospesa. In attesa dei nuovi sviluppi, in programma nelle prossime settimane. Quando potrebbero essere convocati i testimoni citati dalla Lazio nella sua memoria difensiva.

LEGGI ANCHE LE ULTIME SUL DOPO CACERES

News

LAZIO Escalante – Conferenza di presentazione: “Voglio farmi valere”

Pubblicato

in

Lazio Escalante


LAZIO Escalante – Questo pomeriggio, il classe ’93 argentino è stato presentato in conferenza stampa a Formello

LAZIO Escalante: “Mi fa piacere far parte di questo gruppo, per me è un sogno. Sono pronto per iniziare questa stagione. Mi piace giocare davanti alla difesa, questo mi rende felice. Sto cercando di fare le cose semplici in attesa di avere una chance. Domani esordiremo in campionato. Idoli? In Argentina si vede molto calcio, mi ricordo di Almeyda, Scaloni, Crespo, Veron. Stare qui è una grande soddisfazione, ora aspetto un’opportunità per giocare. Quando ho saputo che i biancocelesti mi volevano, ho detto al mio agente che volevo trasferirmi a Roma. Sono veramente felice della scelta fatta. Il calcio italiano è diverso rispetto alla Liga. Penso di essere cambiato rispetto all’esperienza di Catania, sono maturato e mi affido al mister. Sarà difficile superare la concorrenza di giocatori come Luis Alberto, Leiva e Milinkovic, ma mi allenerò al meglio per ritagliarmi il mio spazio”.

Continua a leggere

Articoli più letti