LAZIO Il talismano Caicedo strega anche il ct del Perù

LAZIO Il talismano Caicedo strega anche il ct del Perù.

LAZIO Il talismano Caicedo strega anche il ct del Perù. L’ecuadoregno sta piano piano uscendo dal suo guscio di attaccante di scorta, mostrando a tutti quanto può essere decisivo. Due gol da tre punti nelle ultime due apparizioni in biancocelesti, tanta semplicità e il gioco è fatto. Anche se spesso non eccelle per bellezza, del suo gioco tutto potenza e fisico la Lazio sembra non poter più fare a meno. Lo testimonia lo spazio concesso, maggiore rispetto alla scorsa stagione, segno che Inzaghi, dopo il mancato arrivo in estate di Wesley, ha deciso di sfruttare al meglio e al massimo le sue potenzialità. E lui, che non chiedeva altro, lo sta ripagando come si deve. E non ha certo intenzione di fermarsi qui, anzi è deciso a continuare a far brillare le sue doti di autentico talismano. Con lui titolare (da solo o in coppia con Immobile), in campionato la Lazio non ha mai perso. 9 le sue apparizioni dal 1′, con un bilancio di ben 7 vittorie, 1 pareggio e soltanto 1 sconfitta (contro l’Inter a fine ottobre).

E le sue gesta stanno varcando i confini del nostro paese, ricevendo apprezzamenti anche all’estero. Gli ultimi in ordine di tempo sono arrivati dal ct del Perù, Ricardo Gareca, che, intervistato da ESPN, ha stilato la classifica dei 9 giocatori più forti di tutto il continente latino americano. E assieme a Messi, a Neymar, Valvidia e James Rodriguez, ha inserito anche il nome del Panterone. Che, dopo tante peripezie, si prende ora la meritata scena. Per la gioia della Lazio, che ha ora un’arma in più per puntare al sogno Champions.

LEGGI ANCHE LE PAROLE DI MACHIN SU LAZIO-SIVIGLIA