Seguici sui Social

Articolo copertina

PAGELLE DI LAZIO EMPOLI Caicedo concede il bis, bravo Romulo

Pubblicato

in



I biancoceelsti vincono soffrendo ma portano a casa tre punti preziosissimi per la corsa al quarto posto. Le di

Pagelle di Lazio Empoli

STRAKOSHA 6 – Mai chiamato in causa seriamente dai toscani, partita tranquilla per l’albanese

BASTOS 5 – Alcuni buoni interventi non cancellano degli errori clamorosi. Caputo nel primo tempo se lo perde a più riprese. Nel secondo tempo sbaglia un retropassaggio che innesca un contropiede pericolosissimo. SPAESATO

ACERBI 6.5 – E’ sempre il migliore, ormai la cosa è ripetitiva. Sbroglia varie situazioni scomode e mette pezze sulle amnesie di Bastos. ONNIPRESENTE

RADU 6 – Partita senza infamia e senza lode. Fa il suo. SICUREZZA

ROMULO 6.5 – Buona la prestazione dell’ex Genoa che si propone senza paura sulla fascia al suo esordio in biancoceleste. Buoni anche alcuni suoi cross. PROMOSSO

BERISHA 5 – Male, lontano parente del giocatore ammirato a Salisburgo. BOCCIATO

LEIVA 6 – Forse ancora stanco per la maratona di San Siro e decide di tirare il fiato. Ma comunque il suo lo fa. LUCAS C’E’

MILINKOVIC 5.5- Doveva prendere in mano la squadra in assenza di Ciro e Luis Alberto. Giochicchia senza convinzione. SVOGLIATO

LULIC 5.5 – Tanta corsa a disposizione dei compagni, ma stato è troppo impreciso nei passaggi. APPANNATO

CORREA 5.5 – Qualche buona giocata ma la vera luce npn si è mai accesa questa sera. Spreca malamente un ottimo assist di , sparando alle stelle. SENZA LUCE

CAICEDO 7 – Fa a sportellate con i difensori toscani e si procura il rigore con molta astuzia. Freddissimo dagli undici metri, la pantera regala alla Lazio un’altra vittoria dopo quella di Frosinone. ROCCIA

Cataldi s.v, Badelj s.v., Pedro Neto s.v.

INZAGHI 6.5 – Il gioco e lo spettacolo questa sera hanno lasciato a desiderare, ma contavano i tre punti e Simoncino li ha portati a casa. Nonostante le assenze e la giornata no di alcuni calciatori. Avanti così

Articolo copertina

“Giusto riaprire gli stadi. Troppo pochi mille posti”

Pubblicato

in

sileri mille posti


“A maggio ero contrario alla riapertura degli stadi, perché secondo me era troppo presto. Però poi visto l’andamento dei contagi, con numeri sotto controllo, si trattava solo di aspettare. Ora ritengo sia giusta la decisione di riaprire gli stadi, ovviamente non la capienza completa dello stadio. Ritengo però che siano troppo pochi mille posti”. Queste le parole di Pierpaolo Sileri, viceministro della Salute, intervenuto ai microfoni della trasmissione ‘L’imprenditore e gli altri’, su ‘Cusano Italia Tv’. “Io sono per una riapertura graduale degli stadi, che consenta un utilizzo dello stadio con le dovute misure di sicurezza: la distanza, l’uso della mascherina, e con la capienza che può andare via via aumentando.”

Continua a leggere

Articoli più letti

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?