Seguici sui Social

Articolo copertina

LAZIO PARMA Formazioni ufficiali — Luis Alberto dal 1′. In difesa…

Pubblicato

in



LAZIO PARMA Formazioni ufficiali — A poco meno di un’ora dal fischio d’inizio, i due tecnici hanno diramato gli schieramenti definitivi per il match dell’Olimpico

 

LAZIO PARMA Formazioni ufficiali — Inzaghi ha sciolto i ballottaggi in vista del match delle 15.00, optando ancora una volta per la formula fantasia. agirà dunque nuovamente da mezzala a scapito di Parolo, che partirà dalla panchina per la terza volta consecutiva. In difesa il tecnico piacentino conferma Patric nel terzetto già composto da Radu e Acerbi. Squalificato Immobile, sarà Caicedo il terminale offensivo biancoceleste, con Correa a supporto. Di seguito le formazioni ufficiali:

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric, Acerbi, Radu; Marusic, Milinkovic, Leiva, Luis Alberto, Lulic; Correa, Caicedo. A disp. Proto, Luiz Felipe, Wallace, Bastos, Durmisi, Romulo, Jordao, Parolo, Cataldi, Badelj, Neto, Capanni. All. Inzaghi.

PARMA (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo, Di Marco; Kucka, Rigoni, Biabiany; Gervinho, Inglese, Siligardi. A disp. Frattali, Brazao, Gazzola, Dimarco, Gobbi, Dezi, Diakhate, Biabiany, Schiappacasse, Sprocati, Davordzie, Ceravolo. All. D’Aversa.

Articolo copertina

Italia Viva attacca: “Gravissimo e poco trasparente il voto su Lotito”

Pubblicato

in

lotito senatore


Il gruppo dei Senatori di Italia Viva accusano duramente le modalità che porterebbero Claudio Lotito a diventare senatore della Repubblica.

“La decisione della Camera di Consiglio della giunta delle elezioni di proporre all’aula di annullare l’elezione del senatore Vincenzo Carbone in seguito al ricorso presentato da Claudio Lotito rappresenta un pericolosissimo precedente per tutti i casi di verifica dei poteri in corso al Senato”. Questa è la nota stampa che arriva direttamente dai senatori del Gruppo di Italia Viva. “Lo stravolgimento del criterio dell’attribuzione dei seggi votato oggi dalla giunta potrebbe sovvertire per un numero rilevante di seggi, a metà della legislatura in corso, la stessa composizione dell’Aula. Non possiamo non ricordare, inoltre, che il congegnoso meccanismo interpretativo del ricorrente è stato avallato senza una istruttoria esaustiva e affidabile poichè si è acclarato che diverse schede valide non sono più recuperabili, essendo andate distrutte. Questa è una decisione inaccettabile. Siamo certi che l’Aula ribalterà un voto che reputiamo gravissimo e poco trasparente”.

Continua a leggere

Articoli più letti