PAGELLE LAZIO UDINESE 2-0 Il graffio della Pantera, il muro di Strakosha. NON SI MOLLA

Pagelle Lazio Udinese 2-0. Vittoria importantissima per i biancocelesti

Pagelle Lazio Udinese

STRAKOSHA 7 – Poco impegnato quest’oggi, ma entra nella lista dei migliori grazie al penalty parato al minuto 51. Ipnotizza De Paul dagli 11 metr, distendendosi in maniera ottimale per respingere il rigore del friulano evitando il 2-1 che avrebbe riaperto la partita

PATRIC 6.5 – opo le ultime debacle, lo spagnolo offre una partita attenta e concentrata, finalmente. Agevolato anche dalla pochezza degli avversari, ripaga la fiducia del mister

ACERBI 7 – Schierato nel centro sinistra, il Leone come sempre offre una prestazione maiuscola. Scende sulla fascia in fase di impostazione e difende egregiamente su Lasagna. Gli viene annullato un gol nel finire del primo tempo- Ovunque viene schierato, Il leone è sempre il Re della difesa biancoceleste

LUIZ FELIPE 7 – Guida centrale la difesa, attestato di stima da parte di Inzaghi verso il giovane brasiliano. Fa bene, a volte benissimo, ma deve essere meno irruente ed evitare gialli che possono compromettere ed influenzare le sue prestazioni nel prosieguo dell match. Dall’ 83′ WALLACE s.v.

ROMULO 6.5 – L’italo brasiliano è autore di un buonissimo primo tempo pieno di dinamismo e tanta corsa. Scodella vari cross nel mezzo e si propone con continuità sulla corsia di appartenneza. Nella ripresa cala, come tutta la squadra.

PAROLO 6 – Il mediano rientra titolare dopo la panchina contro il Milan. Gara tranquilla, senza infamia e senza lode.

LEIVA 6.5 – Dopo un piccolo periodo di appannamento, l’ex Liverpool è tornato a dominare a centrocampo. Con l’assenza di Luis Alberto, la manovra parte dai suoi piedi, quando può si spinge in avanti a dar man forte alla manovra offensiva. Intelligentemente si fa ammonire per saltare Lazio Chievo. Dal 79′ JORDAO s.v.

MILINKOVIC 6.5 – Si fa vedere a tratti, con le sponde sulle palle alte. Sale in cielo per fornire un assist ad Acerbi che tramuta in gol, ma l’arbitro gli fischia un involontario fallo di mano. Prova ad innescare Immobile varie volte nella ripresa, dando verticalizzazione alla squadra.

LULIC 5.5 – Partita caratterizzata dalla distrazione, quella del capitano. Oggi fuori dal gioco, con passaggi sbagliati escelte di tempo inopportune. Tanta la ingenuità in occasione del fallo da rigore procurato. Un calciatore della sua esperienza non può commettere tali errori. Giornata No, per lui.

IMMOBILE 6 – Il pallone sembra scottare quando arriva ai suoi piedi. Il bomber non trova il guizzo decisivo per trovare la via del gol. Offre l’assist a Caicedo per il gol dell’1-0. Ha bisogno fortemente di mettere la palla in fondo alla rete

CAICEDO 7 – Un pallone giocato, un gol. What else? Il merito della Pantera è stato quello di sbloccare un match che poteva diventare complicato, per questo merita mezzo voto in più. Ogni volta che parte titolare non tradisce le attese e con Immobile partner di attacco dialoga a meraviglia. Dal 68′ BADELJ s.v.

ALL. INZAGHI 6.5 – Compatta il gruppo dopo i fatti di San Siro e riesce ad ottenere una preziosa vittoria che rilancia la squadra per la corsa all’Europa- Cambia di nuovo gli interpreti difensivi, ma questa volta le sue intuizioni lo hanno ripagato. Massimo obiettivo, con il minimo sforzo. Avanti così