Seguici sui Social

Primo Piano

PUBBLICITA

ATALANTA LAZIO LE PAGELLE – Milinkovic sette bellezze

Avatar

Pubblicato

il

Milinkovic con la maglia della Lazio

Grande prova di forza della Lazio che vince la sua 7^ Coppa Italia. Atalanta Lazio le pagelle: ecco i voti ai nostri ragazzi.  

Lazio (3-5-2)

Strakosha 6,5 – Nessuna parata degna di nota per lui: nel primo tempo lo salva il palo, nella ripresa spettatore non pagante. 

Luiz Felipe 7,5 – Il migliore del terzetto difensivo quest’oggi: puntuale nelle chiusure difensive, 

Acerbi 7 – Oggi le gambe hanno un po’ tremato anche a un difensore esperto come lui: la prima finale in carriera si è fatta sentire. Il leone però non ha mai mollato! 

Bastos 5,5 – Alla mezz’ora del primo tempo Inzaghi lo richiama in panchina: la sua è scelta tecnica e infatti Quissanga esce dal campo incredulo. L’angolano aveva il giallo sulle spalle dopo un fallo rude su Ilicic e il mister non ha voluto rischiare. Al 35′ Radu 7 – Entra a fine primo tempo ma non si fa intimidire: la sua esperienza e l’attaccamento alla maglia hanno fatto il resto. 

Marusic 6,5 – La scelta di Inzaghi di metterlo in campo al posto di Romulo aveva fatto un po’ discutere. La sua è stata una partita diligente senza picchi ma nemmeno con errori da circoletto rosso. 

Parolo 7 – Un motorino inesauribile, ma quanto ha corso Marco? Dietro a tutto il centrocampo atalantino, ha morso le caviglie degli avversari senza lasciargli respiro. 

Leiva 8,5 – Un solo aggettivo per lui: MONUMENTALE. Difensore, centrocampista, regista: oggi partita a tutto campo per lui. Che classe per Lucas!  

Luis Alberto 5,5 – Partita molto nervosa per lo spagnolo che non riesce a seguire i dettami tattici di mister Inzaghi: le due punte Correa e Immobile prima e Caicedo poi non sono state servite a dovere. Gara con più bassi che alti. Al 78′ Milinkovic 8 – Entrato da pochissimi minuti svetta in area, annienta Djimsiti e fa esplodere la Curva Nord con il suo colpo di testa in rete. Gol fondamentale! 

Lulic 7 – Per il capitano della Lazio solita spinta sulla fascia e tanto cuore. L’eroe del 26 maggio alza un’altra Coppa Italia al cielo. 

Correa 8 – Dopo 90′ di passione e una partita combattuta uno scatto repentino dell’argentino regala il 2-0 alla Lazio che mette al tappeto l’Atalanta. 

Immobile 5 – Ciro non ha inciso neppure in questa finale: la crisi dell’attaccante napoletano è senza fine. Il gol purtroppo non arriva e stasera non si è mai reso pericoloso. Al 66′ Caicedo 7,5 – Le sue sponde decisive nel momento in cui la Lazio è dovuta ripartire dopo l’1-0. Poi la ciliegina finale con l’assist per Correa. La pantera ancora amuleto per i biancocelesti: con lui la squadra di Inzaghi vince sempre! 

All. Inzaghi 8 – I suoi cambi sono stati decisivi: non ha rischiato Milinkovic dal 1′ perché non al meglio e poi lo ha ripagato con un gol decisivo. La Coppa Italia con la prima squadra gli mancava: oggi è realtà. Bravo Simone, te lo meriti! Sei l’allenatore più vincente dopo Eriksson. 

SEGUICI SU TWITTER

 


Primo Piano

Bernabè si difende dalle accuse, la lettera del falconiere

Bernabè si difende dalle accuse, l’ex falconiere della Lazio scrive una lettera

Avatar

Pubblicato

il

methode times prod web bin 9e28144a 31d4 11ec 820f e2be9b2cb5fd
<

Bernabè si difende dalle accuse, l’ex falconiere della Lazio scrive una lettera

Bernabè si difende dalle accuse. L’ormai ex falconiere della Lazio dopo esser stato licenziato per un saluto romano dopo Lazio Inter ha scritto una lettera poi pubblicata dal portale Adnkronos : “Sono dispiaciuto per quello che è successo, in Spagna il gesto fascista si fa con il braccio teso in una linea retta. In Italia a quanto pare è anche così, dandosi una pacca sul petto. Io sono una persona assolutamente di destra, del partito Vox in Spagna come pure tanti amici calciatori, ma non di idea fascista, non è proprio nella mia mentalità. Sono un uomo che ha girato il mondo, che fa business in tutto il mondo e che ha rapporti con persone di tutte le razze. È stato un gesto dettato dall’impulso festeggiando il finale di una partita. Un saluto militare, mai fascista. Tuttavia va bene, queste cose fanno parte della vita, ci sono momenti brutti e belli. E questo per me è un momento brutto“.

lazio bernabè

CALENDARIO LAZIO : LA RABBIA DI SARRI

Continua a leggere

Primo Piano

Tamponi Lazio, la rabbia della Figc

Tamponi Lazio, la rabbia della Figc : “Pena incongrua”, faremo ricorso

Avatar

Pubblicato

il

Gabriele Gravina 1
<

Tamponi Lazio, la rabbia della Figc : “Pena incongrua”, faremo ricorso

Tamponi Lazio, la condanna punisce Lotito, ma secondo la Figc la pena è incongrua : “C’è sconcerto per l’irrogazione di sanzioni incongrue e prive di afflittività a fronte di violazioni gravi dei protocolli anti-Covid consumate in uno dei periodi più difficili di pandemia nel nostro Paese“. Ma non è tutto, la Figc starebbe pensando ad un possibile ricorso al collegio di garanzia.

Gravina

IL GESTACCIO DI KOLAROV : MULTATO

Continua a leggere

Primo Piano

Espulsione Luiz Felipe, adesso è emergenza difesa

Espulsione Luiz Felipe, l’unica dolente del match ed adesso è emergenza difesa

Avatar

Pubblicato

il

luiz felipe lacrime lazio inter 159qwdcfg99121ijju0f5q2vfy
<

Espulsione Luiz Felipe, l’unica dolente del match ed adesso è emergenza difesa

Espulsione Luiz Felipe. Il rosso diretto al difensore brasiliano è l’unica nota dolente del match. Espulsione arrivata a fine partita in modo confusionario con il centrale che è poi scoppiato in lacrime. In lacrime anche noi dopo che nessun giocatore dell’Inter ha subito il cartellino rosso aggredendo Felipe Anderson dopo il gol, ma questa è un’altra storia. Adesso il problema sorge spontaneo, senza Acerbi e ora anche Luiz Felipe chi difenderà ? Per Sarri è una vera e propria emergenza difesa.

Luiz Felipe

LA CHIAVE DEL MATCH : I CAMBI DI SARRI

Continua a leggere

Articoli più letti