TORINO LAZIO IMMOBILE: “Stagione positiva. 15 gol sono tanti”

TORINO LAZIO IMMOBILE I biancocelesti escono sconfitti dal match per 3-1. Finisce il campionato con 59 punti terminando all’ottavo posto.

TORINO LAZIO IMMOBILE: “Siamo contenti e orgogliosi, il nostro obbiettivo era la Champions ma non ci siamo riusciti. Abbiamo così intrapreso il secondo obbiettivo ovvero la vincita della Coppa Italia, portando così un altro trofeo. Mi fa piacere, che tutti si aspettano qualcosa in più da me, 15 gol, sono comunque un buon bottino. Ovviamente non si possono mettere a paragone con la passata stagione, ma quelle sono cose che capitano una volta ogni tanto. A livello di squadra, abbiamo vinto a Coppa Italia. Non è una stagione fallimentare, per niente positiva”.

La scorsa stagione è stata straordinaria. Metterei la firma per fare 15-20 gol stagionali. Aspetto con ansia la convocazione del mister Mancini, mi dà fastidio del fatto che si parli del nostro non buon rapporto, perché non è per niente vero. Quando ci siamo trovati abbiamo parlato come parla con tutti. Ogni volta che c’è stata l’occasione mi ha messo in campo. Poi le cose non sono andate come volevo visto che in questa stagione ho avuto dei momenti bui. Il bello della Lazio che è una famiglia, si dicono le cose come stanno, è ovvio che io con il mister Inzaghi ho un rapporto speciale, sia fuori che dentro al campo.

Sarebbe una perdita importante per me e i compagni. Dobbiamo fare una finale di Supercoppa, abbiamo vinto tanto, saremo contenti di continuare con lui. Lui e la società dovranno fare delle scelte, alcune volte capita di lasciarsi, anche se ci si lascia come ha fatto Allegri con la Juve, l’importante è essere chiari e qui sicuramente succederà così perché siamo una famiglia. Potrò godermi il resto delle partite in serenità con tante partite belle per gli obbiettivi ancora da raggiungere, tutte parti da vedere”.

Lei sta aspettando il gol con ansia, ultimamente non le ho dato grosse soddisfazioni, sono 5 anni di matrimonio e quindi le ho inviato tante rose a casa. Non faremo viaggi lunghi, Jessica ha già la pancia in crescita, faremo qualcosa di tranquilla. Dobbiamo ricaricare le batterie per ripartire forte a luglio per cercare di raggiungere gli obbiettivi che fisseremo. Sono contento per i ragazzi, hanno raggiunto questo obbiettivo, Capanni ha fatto il suo esordio. Dobbiamo metterli a proprio agio, era difficile ripetersi ma i tifosi mi sono stati sempre vicini, anche quando le cose non andavano bene. Il gallo è un amico, quando ci troviamo parliamo di tutto tranne che di calcio. Sono contento di averlo visto oggi, è bello finire a pari gol.