Seguici sui Social



Focus

LA NOSTRA STORIA L’ex centrocampista Maurizio Montesi

Pubblicato

il

PUBBLICITA



LA NOSTRA STORIA Maurizio Montesi nasce a Roma il 26 luglio 1957. Comincia a giocare nella Petriana ma, giovanissimo, dopo un provino con la Lazio si trasferisce nella società biancoceleste.

Fa tutta la trafila delle giovanili fino alla Primavera. Nella stagione 1975/76 Maurizio Montesi diventa Campione d’Italia Primavera. La stagione successiva vince il Campionato Berretti. L’anno dopo entra nella rosa della prima squadra. Passa in prestito in Serie B all’Avellino per fare esperienza. Con gli irpini ottiene la storica promozione in Serie A. Nel 1979/80 ritorna alla Lazio. Giocando contro il Cagliari resta vittima di un grave infortunio: frattura tibia e perone della gamba destra).

Il 4 marzo 1980 in un’intervista denuncia le malefatte del suo ambiente e il giro di soldi che le scommesse clandestine fanno arrivare a tutti i livelli del sistema calcio. Il giorno 23 esplode lo scandalo. Montesi è squalificato per quattro mesi per omessa denuncia. Nel frattempo riceve continue minacce anonime che lo turbano. Nella stagione 1980/81, con la Lazio in B, resta inattivo. Tornato in campo un secondo infortunio, sempre alla stessa gamba, mette fine prematuramente alla sua carriera.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER


Continua a leggere
Pubblicità

Focus

LA NOSTRA STORIA Compie gli anni l’ex biancoceleste Mario Facco

Pubblicato

il

Il 23 gennaio 1946 nasce a Milano Mario Facco. Difensore, inizia la sua carriera con l’Inter, dove gioca una partita di campionato e tre di Coppa Italia.

Nel 1968 Mario Facco è acquistato dalla Lazio, dove disputa sette stagioni divenendo un punto fondamentale della difesa. In biancoceleste centra due promozioni in Serie A e contribuisce alla conquista dello Scudetto nella stagione 1973-1974, anche se in quell’anno perde il posto da titolare a vantaggio di Sergio Petrelli. Nell’ottobre del 1974 viene ceduto all’Avellino, dove resta per tre stagioni. Termina la carriera al Parma nel 1977/78 a causa di un grave infortunio a tibia e perone.

Dopo aver preso il patentino inizia ad allenare nelle giovanili dell’Avellino nel 1980. Nella stagione 1981/82 guida lo Squinzano. Nel 1982 passa alla guida del Frosinone in Serie C2 e l’anno successivo alla Salernitana in Serie C1. Ha poi allenato anche il Barletta sempre in Serie C1. Nel 1986-1987 è chiamato alla guida della Ternana, tra le cui fila militano anche due giocatori della Lazio: Vincenzo D’Amico e il giovane Paolo Di Canio. Chiude la stagione al terzo posto (dietro Ravenna e Vis Pesaro). La stagione successiva resta alla guida della squadra umbra, ma soltanto per un breve periodo prima di essere esonerato. In seguito ha allenato Vigor Lamezia e Trapani. Colpito da un male incurabile è scomparso all’età di 72 anni nella sua casa sul litorale nord di Roma.

SEGUICI SU TWITTER

Continua a leggere

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Articoli più letti