Seguici sui Social

Focus

LA NOSTRA STORIA L’ex centrocampista Enrico Burlando

Avatar

Pubblicato

il

PUBBLICITA



LA NOSTRA STORIA Enrico Burlando nasce a Vernazza (SP) il 5 agosto 1944. Inizia a giocare con il Pietrasanta in serie D. Nel 1965/66 passa in serie C alla Massese.

Nella stagione 1966/67 Enrico Burlando si trasferisce alla Lazio. La squadra biancoceleste però in quella stagione retrocede in serie B. Per il resto viene schierato spesso nella squadra riserve che partecipa al Campionato De Martino. Nell’estate 1967 lascia i biancocelesti per passare al Varese. Resta fino a novembre del 1968 quando passa al Monza. Dopo due campionati, nel 1970/71, si trasferisce al Pisa. Quindi due anni con il Piacenza e tre con l’Udinese. Terminato di giocare diventa allenatore. Nelle stagioni 1979/80 e 1980/81 guida il Pordenone in serie C2, la Primavera dell’Udinese dal 1983 al 1985, allenatore in seconda nella Triestina dal 1985 al 1988 e nel 2003 nel campionato di Promozione.

SEGUICI SU TWITTER


Continua a leggere
Pubblicità

Focus

ACCADDE OGGI Il derby di Di Canio con l’esultanza sotto la Curva Sud (VIDEO)

Avatar

Pubblicato

il


PUBBLICITA

15 gennaio 1989 –  Campionato Italiano di calcio Serie A 1988/89 – Quel gol di Di Canio e i festeggiamenti sotto la Sud.

Di Canio come Chinaglia

Correva l’anno 1989, 15 gennaio. Un pomeriggio in cui la città di Roma ‘chiuse’ per derby. Stadio Olimpico, Lazio contro Roma, Materazzi contro Liedholm. Una partita che sulla carta non aveva storia per la supremazia giallorossa. Invece accadde l’impensabile. Una Lazio guerriera e cinica, nonostante le assenze di Martina, Sclosa, Gregucci e Gutierrez. L’inserimento del ventenne Di Canio, prodotto del vivaio biancoceleste. Sarà lui a fare la storia di quel derby ed entrare nella storia della Lazio.

Minuto 25, apoteosi Di Canio

Una Roma irriconoscibile soffre il pressing alto ed estenuante della lazio. Al minuto 25 ecco il vantaggio della Lazio. Di Canio trafigge Tancredi con una botta di destro. Poi, come Chinaglia, la corsa sotto la Sud, il dito alzato e la rabbia dei tifosi romanisti. Un’immagine che resterà nella storia dei derby capitolini. Di seguito il video di quel leggendario gol. Sofferenza finale con la Traversa di Voeller, ma anche un palo laziale. Fischio finale e la Lazio, dopo 10 anni, torna a vincere il derby capitolino.

LAZIO: Fiori, Monti, Beruatto, Pin, Marino, Piscedda, Dezotti (90′ Greco), Icardi, Di Canio, Acerbis, Sosa (87′ Muro). A disp. Bastianelli, Di Loreto, Rizzolo. All. Materazzi.

ROMA: Tancredi, Tempestilli, Nela, Massaro, E.Oddi (82′ Gerolin), Collovati, Renato (46′ Conti), Desideri, Voller, Giannini, Policano. A disp. Peruzzi, Andrade, Rizzitelli. All. Liedholm.

LASCIA UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

DIVENTA NOSTRO FOLLOWER ANCHE SU TWITTER

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Novcom Agenzia

Articoli più letti