ACCADDE OGGI Paolo Frajese, grande tifoso della Lazio

Paolo Frajese nacque il 22 agosto 1939 a Roma. Nel 1961 entra a lavorare alla Rai. Nel 1969 inizia a leggere le edizioni del telegiornale.

Frajese passa a condurre programmi d’informazione di grande ascolto come la ‘Domenica sportiva’ (dal 1974 al ’76). Fu anche un apprezzato presentatore di trasmissioni a metà strada tra informazione e intrattenimento come ‘Trent’anni della nostra storia’, in onda su Rai Uno dal 1983 al 1985. Nel 1977 aveva ideato e condotto il programma per ragazzi ‘Apriti sabato’. Nel 1992 conduce i programmi ‘Borsa Valori’ e ‘Il settimanale’.

Frajese però più che altro era uno dei volti storici del Tg1. Infatti aveva condotto l’edizione serale fino al 1993, per diventare dal 1994 corrispondente da Parigi. Per anni aveva alternato l’impegno di inviato alla conduzione del Tg1, assumendo poi anche l’incarico di vicedirettore ‘ad personam’ del telegiornale di Rai Uno.

È rimasto celebre un suo litigio in diretta durante un servizio sui Mondiali di Calcio del ’98 in Francia, quando allontanò con decisione il disturbatore televisivo Gabriele Paolini, che cercava spazio durante la diretta spingendo persone del pubblico. Frajese lo allontanò prendendolo a calci, per poi continuare la diretta come se nulla fosse.

Il 9 giugno del 2000, rientrato a casa dopo una cena con dei colleghi in un ristorante della capitale francese, venne colpito da un malore improvviso che lo portò alla morte. È sepolto a Roma nel cimitero del Verano. A lui è intitolata una via nel Parco botanico di Villa Fiorelli a Roma e la sala riunioni del TG1 di Saxa Rubra. Una via a lui dedicata si trova anche a Siena, città della moglie e dove il giornalista era molto popolare per aver trasmesso varie edizioni del Palio.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER