giovedì, Maggio 23, 2024

LAZIO NEWS

Classifica

Ultima Partita

Prossima Partita

LEGGI ANCHE

PAGELLE LAZIO ATALANTA 3-3 Pazzi da legare, remuntada targata Immobile

Termina il match dell’Olimpico con il punteggio di 3-3. Pagelle Lazio Atalanta

Pagelle Lazio Atalanta 3-3

STRAKOSHA 5 – Salva al minuto 11 su Pasalic, poi affonda con tutta la squadra subendo tre gol. Responsabilità sulla punizione cross di Muriel che vale lo 0-2. Salva su Malinovskyi con un buon riflesso su calcio di punizione

PUBBLICITA

LUIZ FELIPE 5.5 – In bambola della Dea, i gol arrivano tutti dal lato destro. Questo ragazzo ha potenziale, ma è troppo discontinuo e altalenante

ACERBI 6 – Non sa gestire l’urto degli attacchi dell’Atalanta e va in confusione come tutto il reparto arretrato. Cambia tutto nella ripresa quando la Lazio fa la partita, salva in più circostanze sui contropiedi orobici

RADU 5.5 – Un po’ meglio nella seconda frazione, ci ha messo la grinta, ma oggi non è bastato per arginare Muriel e Gomez. Esce per crampi. Dal 79′ CAICEDO s.v.

MARUSIC 4 – Si è fatto notare per aver preso il posto di Lazzari e per un’ammonizione. Sostituito all’intervallo. Dal 46′ PATRIC 6 – Ordinato e preciso sia come ala destra che come difensore nel terzetto arretrato come accaduto negli ultimi 10 minuti

MILNKOVIC 6 – Male nel primo tempo, si accende nella ripresa quando inizia a verticalizzare e a trovare le corsie per servire Immobile. Ha preso in mano il centrocampo nel momento giusto

PAROLO 4 – Spaesato, confusionario, non è sceso in campo. Non sapeva cosa fare e dove posizionarsi. Da un suo errore parte l’azione dello 0-1. Dal minuto 46 CATALDI 6 Con lui in campo la squadra ha iniziato a giocare con maggiore fluidità, facendo circolare maggiormente il pallone. Avrebbe meritato di partire dall’inizio

  Se giocheremo al Flaminio, La Lazio diventerà ancor di più la prima squadra della Capitale

LUIS ALBERTO 5 – La fisicità del centrocampo orobico lo annienta del tutto e lui non fa nulla per trovare una soluzione- Cresce nel secondo tempo con tutta la squadra, ma non è stata una prestazione da ricordare

LULIC 5 – Hateboer sulla sua fascia ha vita facile. Il capitano ha corso come sempre, ma questa volta a vuoto. Non ha effettuato un cross per gli attaccanti e anche in copertura ha sofferto.

CORREA 6 – Sigla il gol del 2-3 con un bolide sotto la traversa che non lascia speranze a Gollini. Peccato si sia svegliato troppo tardi. Fallisce sul 2-3 un colpo di testa sugli sviluppi di un corner

IMMOBILE 7 – Dopo una prima frazione opaca,nella ripresa tira fuori tutta la grinta che ha e si procura e trasforma il rigore che riapre la gara portandola sull’1-3. Indemoniato se ne procura un altro al 90′ e lo trasforma. TRASCINATORE

ALL. INZAGHI 6 – E’ la media tra il 4 del primo tempo e l’8 della ripresa. Il mister ha mandato in campo una squadra molla che si è sciolta al primo gol di Muriel. Nella ripresa è cambiato tutto: ha avuto il coraggio e l’intuizione di togliere subito Parlo e Marusic per Cataldi e Patric. La riacciuffa in maniera rocambolesca con due rigori. A questo punto la domanda è lecita: mister, qual è la vera Lazio?

LIVE NEWS