Seguici sui Social

News

LAZIO Con Lotito rosa più ‘cara’: quintuplicato il valore

Pubblicato

in



Pubblicità

LAZIO Con Lotito rosa più cara: quintuplicato il valore.

LAZIO Con Lotito rosa più cara. Il presidente ha saputo archiviare le vicissitudini dell’ultimo periodo prima del suo arrivo e far ripartire la società. La strada è stata (ed è ancora) lunga e faticosa, ma non avara di soddisfazioni. E compiendola la rosa è cresciuta ed è maturata. Il tutto con l’appoggio dei valori sostenuti dalla società, oltre che della grinta e del coraggio mai mancati in campo. E così il suo ‘prezzo’ complessivo è salito vertiginosamente. Per la precisione, di ben 5 volte. Dai 119 milioni che costava all’inizio, la rosa è infatti passata ad un valore di ben 500 milioni. Non si tratta di un dato ufficiale, ma di quanto Lotito potrebbe chiedere per i cartellini in base agli attuali prezzi di mercato.

Cifre pazzesche, soprattutto per alcuni giocatori. Uno su tutti, Luis Alberto: acquistato per soli 4 milioni, oggi potrebbe essere rivenduto a 80. Oppure Milinkovic, tornato alla ribalta dopo il sottotono della scorsa stagione. Certo non vale più 150 milioni, ma per meno di 100 difficilmente ce se ne priverà. Senza dimenticare Strakosha: preso a parametro zero, ora non sarebbe ceduto a meno di 30 milioni. E non se la cava male nemmeno Acerbi, nonostante l’età: pagato 11 milioni, potrebbe andar via per circa 20. E che dire di Caicedo? Per lui Tare ha sborsato 2,5 milioni, oggi per meno di 15 non ci si siede nemmeno al tavolo.

Accanto a questi numeri altisonanti, ve ne sono però altri meno positivi. Vavro, ad esempio, è stato pagato 12 milioni ma oggi ne vale circa la metà. Stesso discorso per Lukaku, complici gli innumerevoli problemi fisici: 4 milioni spesi, ora non se ne ricaverebbero più di 2. E per Marusic, preso a 5,5 milioni e attualmente valutato non più di 4. Facendo due conti, Lotito è riuscito comunque a moltiplicare il valore della sua Lazio. Certo non è al livello di club come la Juventus con le sue cifre astronomiche, ma comunque anche con poco riesce a compiere gesta memorabili. Tra cui sconfiggere proprio i bianconeri due volte nel giro di 20 giorni. E insidiarli in classifica, a poca lunghezza dal loro secondo posto. Incredibile ma vero.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER

Continua a leggere
Pubblicità