BRESCIA LAZIO LE PAGELLE – Cirooooooo ci porta in paradiso!

Brescia Lazio le pagelle: ecco i voti della nostra redazione alla prima partita del 2020 dei biancocelesti.

Strakosha 6 – Non può nulla sul tiro di Balotelli, l’errore è del suo compagno di reparto Luiz Felipe. Per il resto non deve compiere interventi complice l’inferiorità numerica del Brescia.

Luiz Felipe 5,5 – Si fa uccellare da Balotelli facendosi scavalcare da un pallone vagante con l’italiano che trafigge Strakosha. Oggi meno sicuro del solito.

Acerbi 6 – Fracesco oggi è sembrato più in difficoltà del solito, battibecca con Balotelli che ha praticamente innervosito tutti ma non molla mai. Esce alla grande nella ripresa.

Radu 5,5 – Il romeno è apparso un pò spaesato nell’area, viene innervosito dagli avversari e si fa ammonire nella ripresa dopo un tunnel subito. Inzaghi non ci pensa due volte e lo tira fuori. Al 59′ Jony 6 – Entra con voglia, la squadra lo serve spesso: i suoi cross non sono così precisi come nel caso di Cagliari e l’incornata finale di Caicedo.

Lazzari 6,5 – Un motorino inesauribile, dalla sua parte arrivano sempre pericoli. Nella ripresa viene servito meno ma questo ragazzo si è preso con merito la fascia destra della Lazio.

Parolo 6 – Chiude bene tutte le linee di passaggio del Brescia a centrocampo. Viene ammonito e Inzaghi lo cambia per precauzione. Al 59′ Cataldi 6 – Danilo non è al meglio causa influenza ma dà il suo contributo in regia: i palloni di inizio azione passano tutti dai suoi piedi.

Correa 5,5 – Oggi è apparso svogliato e sicuramente fuori ruolo: fa quello che può al posto di Luis Alberto squalificato ma è apparso un pesce fuor d’acqua.

Milinkovic-Savic 6 – Non la sua migliore partita ma di testa e di fisico è sempre il primo della classe. Svetta in area e crea pericoli nelle palle da fermo.

Lulic 6 – Il capitano comincia bene la gara tentando un grande tiro a giro al 15′ poi si spegne alla distanza per la fatica fisica. Al 76′ Anderson s.v.

Immobile 7,5 – Due palloni toccati e due gol: Ciro non era in giornata oggi, causa influenza, ma è comunque decisivo.

Caicedo 7 – Si procura il rigore nel primo tempo e provoca l’espulsione del Brescia, fa l’assist per il gol decisivo di Ciro. La pantera colpisce ancora.

Inzaghi 8 – I suoi suonano la nona vittoria consecutiva: a Brescia non era facile visto che gli avversari correvano come forsennati. Fa i cambi giusti tirando fuori gli ammoniti vedendo la partita sempre più maschia. I suoi ragazzi lo premiano al 91′ con un altra vittoria preziosissima: raggiunto Sven Goran Eriksson.