Seguici sui Social

News

Curva chiusa – Lotito chiede risarcimento ai tifosi

Pubblicato

il

richiesta danni Lazio
PUBBLICITA



Claudio Lotito chiede un risarcimento ai tifosi responsabili dei saluti romani durante Lazio-Rennes di Europa League. Gesti che portarono alla chiusura della Curva Nord.

Claudio Lotito chiede un risarcimento ai tifosi responsabili dei saluti romani durante la partita di Europa League dello scorso 3 ottobre contro il Rennes. La società, nella persona del presidente biancoceleste, ha mandato il 10 gennaio una lettera alle persone coinvolte. “I controllori della Uefa presenti allo stadio – si legge nella lettera – hanno segnalato e documentato con filmati che all’84° minuto alcune dozzine di tifosi della Lazio siti in curva nord, nei settori 48b e 49b, hanno più volte esposto saluti considerati nazisti, rimanendo in quella posizione per alcuni secondi“. Per quell’episodio la società biancoceleste venne sanzionata con una multa di 20mila euro, con la chiusura della Curva Nord per la successiva partita europea casalinga con il Cluj, e con la chiusura dell’intero stadio per un’altra gara. Pena, quest’ultima, sospesa con la condizionale.

CHIESTI 50MILA EURO

“Dai filmati eseguiti dagli organi Uefa e dalle indagini di polizia conseguenti è emerso che Lei si è reso responsabile dei comportamenti sanzionati, per i quali è stato aperto un procedimento dinanzi alla Procura della Repubblica di Roma. Indipendente dagli aspetti penali del Suo comportamento, da questo è derivato un grave danno economico alla società scrivente, che può essere stimato, tra mancati incassi da biglietteria e sanzione economica inflitta, in almeno 50 mila euro. Pertanto la invitiamo a prendere contatto con la società per concordare una modalità di risarcimento”. La Lazio ha inoltre sospeso l’abbonamento dei responsabili per le prossime tre giornate.

INTANTO LAZIO A NAPOLI SENZA LUIS ALBERTO>>>LEGGI QUI

SEGUICI SU TWITTER

LASCIA UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK


Continua a leggere
Pubblicità

News

Viola le norme anti covid – Cristiano Ronaldo nei guai

Pubblicato

il

Cristiano Ronaldo e la fidanzata Georgina si sono concessi una vacanza a Courmayeur violando la zona arancione

Sono in corso gli accertamenti dei carabinieri del Gruppo Aosta  circa la vacanza a Courmayeur di Cristiano Ronaldo e della fidanzata Georgina Rodriguez. Al di fuori dei casi consentiti (come ad esempio il possesso di una seconda casa) il viaggio in Valle d’Aosta, zona arancione, non sarebbe infatti consentito. Complice la non convocazione in Coppa Italia e il compleanno di Georgina, Cr7 e la compagna si sono concessi una breve vacanza tra martedì 26 e mercoledì 27 gennaio. 

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Novcom Agenzia

Articoli più letti