Filippo Inzaghi sulla Lazio e Simone: “Un grande modello per gli allenatori”

Filippo Inzaghi sulla Lazio e il fratello Simone – Entrambi stanno vivendo un bellissimo momento a livello calcistico

Filippo Inzaghi sulla Lazio e il fratello Simone – I due sono quasi coetanei e spesso si sono incontrati da avversari sul campo. Ora però, entrambi allenano due squadre facendo parlare di loro, già perché se Simone sta portando la Lazio in alto, lo stesso sta facendo suo fratello Pippo in Serie B con il Benevento, la sua squadra si trova al primo posto. In una lunga intervista il fratello maggiore ha parlato così della Lazio e di Simone:

“Simone è un modello per tutti gli allenatori, non soltanto per me. In questo momento è uno dei migliori a livello europeo, chi sta ottenendo e ha ottenuto i suoi risultati? Riesce a gestire sia gli uomini in campo che a lavorare tatticamente, un allenatore dei nostri tempi. Veniamo spesso messi in paragone o confrontati, noi ci sentiamo ogni giorno e non facciamo altro che parlare di pallone, qualche volta anche dei miei nipoti”.

Scudetto: “Scudetto? Raggiungere la Champions, sarebbe tantissimo, un traguardo straordinario. La Juve ha più panchina, anche lì ha molta qualità e credo che alla lunga verrà fuori e farà la differenza. Reputo anche l’Inter superiore. Certo, sognare poi, non costa nulla, sopratutto se poi ripenso a cosa dicevano di Simone due mesi fa e a inizio stagione“.

Immobile: “Chi reputo il migliore attaccante del momento e mi piace di più? Sicuramente Immobile. Lui è il numero uno, si sta superando, non sta facendo cose nella norma. Ovviamente se fosse straniero, verrebbe elogiato di più e tutti ne parlerebbero. Lui oltretutto non segna e basta, ma aiuta anche la squadra, lavora per loro. Aiuterà la Nazionale agli Europei, è sicuro”.

SEGUICI SU FACEBOOK

ESCALANTE ALLA LAZIO