Seguici sui Social

News

QUI GENOA – Raffica di assenti contro la Lazio

Pubblicato

in

Genoa stemma


QUI – Raffica di assenti contro la . Le ultime dal ritiro dei rossoblu in vista del lunch match di domenica prossima.

QUI GENOA – Gli uomini di Nicola, nonostante un momento positivo (con 4 risultati utili consecutivi), sono falcidiati dagli . La tenuta mentale, buona al momento, sarà quindi messa a dura a prova dalle assenze per il prossimo impegno. Ultima quella di Radovanovic, complice una distorsione al ginocchio. Non si sa ancora quanto il centrocampista serbo dovrà restare fuori, ma sembra improbabile che possa recuperare già per domenica. Oltre a lui, il tecnico rossoblu dovrà fare a meno anche dei lungodegenti Ghiglione (lesione di secondo grado del bicipite femorale), Romero (distorsione al ginocchio), Shone (affaticamento ai flessori), Pajac (infiammazione all’apofisi tibiale anteriore), Iago Falque (influenza) e Lerager (tendinopatia agli adduttori). Buone notizie invece dall’ex di turno Goran Pandev: il colpo al ginocchio rimediato contro il Bologna (e che l’ha costretto ad abbandonare il campo dopo soli 13′) sembra infatti smaltibile in vista del weekend. Può sorridere dunque Nicola, nonostante un centrocampo che, con Sturaro squalificato, sarà ridotto al centro a soli 4 nomi per 3 posti.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER

News

LAZIO Escalante – Conferenza di presentazione: “Voglio farmi valere”

Pubblicato

in

Lazio Escalante


Escalante – Questo pomeriggio, il classe ’93 argentino è stato presentato in conferenza stampa a Formello

LAZIO Escalante: “Mi fa piacere far parte di questo gruppo, per me è un sogno. Sono pronto per iniziare questa stagione. Mi piace giocare davanti alla difesa, questo mi rende felice. Sto cercando di fare le cose semplici in attesa di avere una chance. Domani esordiremo in campionato. Idoli? In Argentina si vede molto calcio, mi ricordo di Almeyda, Scaloni, Crespo, Veron. Stare qui è una grande soddisfazione, ora aspetto un’opportunità per giocare. Quando ho saputo che i biancocelesti mi volevano, ho detto al mio agente che volevo trasferirmi a Roma. Sono veramente felice della scelta fatta. Il calcio italiano è diverso rispetto alla Liga. Penso di essere cambiato rispetto all’esperienza di Catania, sono maturato e mi affido al mister. Sarà difficile superare la concorrenza di giocatori come Luis Alberto, Leiva e Milinkovic, ma mi allenerò al meglio per ritagliarmi il mio spazio”.

Continua a leggere

Articoli più letti