Seguici sui Social

Focus

LA NOSTRA STORIA Guido Baccani

Avatar

Pubblicato

il

Rubrica la nostra storia di Laziochannel
PUBBLICITA



LA NOSTRA STORIA Guido Baccani nasce a Roma il 6 aprile 1882. Allenatore, dirigente sportivo e arbitro di calcio italiano.

Guido Baccani arriva alla Lazio nel febbraio del 1900. È stato il primo accompagnatore e direttore tecnico della squadra romana. Dal 1906 in forma semi ufficiale al fianco di Sante Ancherani è anche stato allenatore. Ufficialmente dal 1909, anno in cui viene organizzato il primo campionato di calcio a Roma. Resta alla guida della Lazio fino alla stagione 1923-1924 sostituito il campionato successivo dal primo allenatore straniero della storia del club, l’ungherese Dezső Kőszegy.

Durante la militanza laziale Baccani ricopre anche alcuni ruoli dirigenziali. Con i soci e calciatori Sante Ancherani e Tito Masini è lui a offrire per la prima volta la presidenza del club biancoceleste al nobile Fortunato Ballerini. Con la Lazio vince tre competizioni regionali di terza categoria nelle stagioni 1909-1910, 1910-1911, 1911-1912. Nel 1948, in occasione del 50º anniversario della F.I.G.C., fu insignito del titolo di pioniere del calcio italiano. Muore a Genova il 25 febbraio 1972.

NAZIONALE

Nel novembre 1924 è nominato insieme a Rangone e Milano I membro della commissione tecnica per la Nazionale italiana, che per la prima volta accoglie un calciatore romano: il laziale Fulvio Bernardini, lanciato nel grande calcio proprio dallo stesso Baccani.

LASCIA UN ‘LIKE’ ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

DIVENTA UN NOSTRO FOLLOWER ANCHE SU TWITTER


Focus

ACCADDE OGGI Il derby di Di Canio con l’esultanza sotto la Curva Sud (VIDEO)

Avatar

Pubblicato

il


PUBBLICITA

15 gennaio 1989 –  Campionato Italiano di calcio Serie A 1988/89 – Quel gol di Di Canio e i festeggiamenti sotto la Sud.

Di Canio come Chinaglia

Correva l’anno 1989, 15 gennaio. Un pomeriggio in cui la città di Roma ‘chiuse’ per derby. Stadio Olimpico, Lazio contro Roma, Materazzi contro Liedholm. Una partita che sulla carta non aveva storia per la supremazia giallorossa. Invece accadde l’impensabile. Una Lazio guerriera e cinica, nonostante le assenze di Martina, Sclosa, Gregucci e Gutierrez. L’inserimento del ventenne Di Canio, prodotto del vivaio biancoceleste. Sarà lui a fare la storia di quel derby ed entrare nella storia della Lazio.

Minuto 25, apoteosi Di Canio

Una Roma irriconoscibile soffre il pressing alto ed estenuante della lazio. Al minuto 25 ecco il vantaggio della Lazio. Di Canio trafigge Tancredi con una botta di destro. Poi, come Chinaglia, la corsa sotto la Sud, il dito alzato e la rabbia dei tifosi romanisti. Un’immagine che resterà nella storia dei derby capitolini. Di seguito il video di quel leggendario gol. Sofferenza finale con la Traversa di Voeller, ma anche un palo laziale. Fischio finale e la Lazio, dopo 10 anni, torna a vincere il derby capitolino.

LAZIO: Fiori, Monti, Beruatto, Pin, Marino, Piscedda, Dezotti (90′ Greco), Icardi, Di Canio, Acerbis, Sosa (87′ Muro). A disp. Bastianelli, Di Loreto, Rizzolo. All. Materazzi.

ROMA: Tancredi, Tempestilli, Nela, Massaro, E.Oddi (82′ Gerolin), Collovati, Renato (46′ Conti), Desideri, Voller, Giannini, Policano. A disp. Peruzzi, Andrade, Rizzitelli. All. Liedholm.

LASCIA UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

DIVENTA NOSTRO FOLLOWER ANCHE SU TWITTER

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Novcom Agenzia

Articoli più letti