Seguici sui Social

Articolo copertina

LAZIO LOTITO Ecco le accuse di Ruzzi sul caso Zarate: “Soldi in nero”

Pubblicato

in



LAZIO LOTITO Ecco le accuse di Ruzzi nei confronti del presidente biancoceleste per un fatto successo nel 2008

Pubblicità

LAZIO LOTITO Ecco le accuse di Ruzzi – Due giorni fa, nella giornata dei festeggiamenti per i 7 anni dalla vittoria in Coppa Italia contro la Roma, Le Iene, avevano annunciato il servizio che accusa Claudio Lotito di aver pagato in nero Zarate. A muovere queste accuse è stato l’ex agente del calciatore, le Iene poi, hanno annunciato successivamente che il servizio andrà in onda martedì 2 giugno per permettere al presidente di replicare). La procura federale aprirà un fasicolo su questa questione, ecco alcune dichiarazioni lasciate nell’intervista a Le Iene.

LE ACCUSE DI RUZZI

“Lotito ha commesso delle irregolarità e io sono pronto a dirle. Ci presentò un’offerta da 20 milioni in 5 anni, questo nel momento in cui Mauro dovette firmare il contratto e noil’accettammo. Fin qui tutto bene se non fosse che qualche giorno prima ci ha chiamati per dirci che in realtà avremmo ricevuto solo 7 milioni, gli altri 13 sarebbero arrivati grazie a un suo amico. Questo amico è Riccardo Petrucchi, agente Fifa. Praticamente i soldi che spettavano a Mauro sono stati versati alla società Pluriel, di proprietà di Petrucchi, e dopo essere arrivati in questa società, sarebbero passati alla società Moisen, aperta appositamente dal fratello di Mauro, Sergio Zarate in Uruguay proprio per ricevere i soldi. Insomma una sorta di giro per aggirare il fisco e non pagare le tasse dell’Inps e l’Irpes, una vera e propria evasione”.

FUORI ROSA

“Avrei potuto parlare prima, ma sono stato sempre zitto perché avevo paura di nuocere al giocatore. Dopo il prestito all’Inter, Zarate è rientrato alla Lazio e messo subito fuori rosa, ci rimase molto male. Però non c’entravano niente le questioni personali o del campo, il motivo riguardava i soldi, infatti Lotito ci doveva ancora versare 3 milioni, che sarebbero passati alla Pluriel, ma non sono arrivati”.

SOLDI DA VERSARE

“Poi la società ha fatto causa alla Lazio e ha vinto, così questi soldi sono arrivati, ma non a Mauro, lui non li ha mai visti. Noi ora vogliamo questi 3 milioni che ci spettano da Lotito, lui ci ha presentato Petrucchi e ne é il responsabile. Non si può trattare con lui, vuole avere sempre ragione. Tra l’altro è finito anche in mezzo a Calciopoli per il calcioscommesse e da 17 anni va in giro con la scorta della Polizia di Stato, il tutto pagato dai soldi di noi contribuenti”.

Diaconale zittisce tutti: “Non ci intimidite, vincere così sarà ancora più esaltante”

Continua a leggere
Pubblicità