Seguici sui Social

News

Immobile la Scarpa d’Oro ora è tua. Però, c’è il pericolo Roma con CR7

Pubblicato

il

PUBBLICITA

Immobile la Scarpa d’Oro ora è tua, Lewandowski superato dopo la rete di ieri contro il Brescia

Immobile la Scarpa d’Oro finalmente torna in Italia e va a finire a un calciatore biancoceleste. Con la rete messa a segno contro il Brescia, l’attaccante di Torre Annunziata supera il polacco del Bayern Monaco Robert Lewandowski andando a 35 reti contro le 34. Un vero motivo di vanto per Ciro e la Lazio che in questa stagione stanno infrangendo ogni record. C’è un però, infatti il numero 17 non potrà ancora festeggiare ufficialmente questo importante traguardo della propria carriera perché su di lui, incombe il pericolo Cristiano Ronaldo. Il portoghese non va a segno da due partite mentre Ciro ne ha fatti ben 4 superandolo e portandosi a +4 da lui. Ma, nella prossima e ultima giornata la Juve affronterà la Roma che grazie al successo di ieri ha raggiungo il quinto posto e quindi non avrà più obbiettivi se non riposarsi in vista del Siviglia in Europa League. Se la società giallorossa dovesse schierare molto riserve, a quel punto, CR7 potrebbe trarne vantaggio riuscendo a segnare almeno un paio di reti. In questo caso, potrebbe raggiungere Immobile anche se, realizzare 5 gol (Immobile dovrebbe rimanere a secco) risulterebbe strano e potrebbe portare a diverse critiche, anche se, i tifosi della Roma sperano accada ciò per spodestare l’attaccante rivale. La Scarpa d’Oro è quasi archiviata e presto Ciro potrà festeggiare sperando di raggiungere un altro traguardo ovvero Higuain che si trova a +1.


Pubblicità

News

Napoli Lazio Farris: “Voltiamo pagina, non ci arrenderemo”

Pubblicato

il

napoli-lazio

Napoli Lazio Farris – Al termine del match, il vice allenatore biancoceleste è intervenuto ai microfoni di Sky Sport e ha commentato il 5-2 finale

Napoli Lazio Farris: “Nulla è compromesso. Oggi è andata così ma dobbiamo essere bravi a reagire e a lasciarci alle spalle questa sconfitta. Lunedì avremo un altro scontro diretto e dovremo affrontarlo al meglio. Abbiamo ancora una gara da recuperare, non possiamo arrenderci. Rigore? Dal campo si capisce poco, ma pare che Milinkovic prenda la palla. Io ho giocato a calcio, chi abbassa la testa commette gioco pericoloso. I rigori sono molto importanti e vanno valutati bene”.

La gara

Siamo entrati diverse volte in area e abbiamo preso un palo con Correa. Loro sono stati feroci negli ultimi metri e ci hanno punito. Noi non siamo stati abbastanza concreti, è mancato un po’ di carattere. A fine primo tempo ho parlato con Simone Inzaghi. Lo aspettiamo, il suo rientro sarà l’innesto più importante, è giusto che il comandante torni al suo posto. 

Continua a leggere

Articoli più letti