Seguici sui Social

News

AURONZO LAZIO Lazzari: “Grazie alla Lazio sono cresciuto”

PUBBLICITA

Pubblicato

il

PUBBLICITA

Il centrocampista della Lazio Manuel Lazzari dal ritiro di Auronzo di Cadore.

Dal ritiro di Auronzo Lazzari ai microfoni di Lsc: “Grazie alla Lazio sono cresciuto. La scorsa stagione è stata incredibile dall’inizio alla fine. Siamo riusciti a portare a casa la Supercoppa contro la Juventus. Inoltre abbiamo lottato quasi tutto il campionato per lo scudetto conquistando la qualificazione in Champions League dopo 13 anni. Ci sono state solo cose positive, nessuna recriminazione. Il mio primo anno in una grande squadra mi ha fatto crescere sotto ogni aspetto. Ma soprattutto in quello della mentalità. Ricordo da dove sono partito e quest’anno giocherò la Champions League per la prima volta. Mi sono guadagnato tutto sul campo. Ringrazio i compagni per l’aiuto. In Europa non vogliamo fare la comparsa, ma dare fastidio a chiunque sapendo comunque di affrontare squadre importanti. Devo però migliorare nei gol e anche negli assist, sono fiducioso sul fatto di poterlo fare. Concorrenza? Tutte le grandi squadre hanno due titolari per ruolo, io e Marusic siamo molto amici fuori dal campo. Pensiamo solo al bene della Lazio. Nazionale? Per ogni giocatore è un traguardo importante, cercherò di dare il massimo per conquistarla”.

IMMOBILE CI CREDE: “LA CRESCITA DELLA LAZIO È COSTANTE”


News

Gascoigne sulla Curva Nord: “La porterei con me all’Isola dei Famosi”

Pubblicato

il

Parole al miele di Paul Gascoigne sulla Curva Nord, alla vigilia della partecipazione dell’ex asso inglese all’Isola dei Famosi.

Così Gascoigne sulla Curva Nord: “La porterei con me sull’Isola, oltre a mio padre. Ho adorato quei tifosi. Quando guardo le partite della Lazio, penso sempre ai cori che mi dedicavano“. Una nuova esperienza per ‘Gazza’, dopo anni di buio: “Sono affondato e riemerso. Adesso vorrei mettermi il peggio alle spalle e trovare pace“. Poi, tornando sui tifosi biancocelesti: “Furono straordinari con me. A Roma ho trascorso tre anni e mezzo fantastici, nonostante l’infortunio. I ricordi più belli? Sicuramente il gol alla Roma nel derby. Ma anche quello al Pescara, dopo aver saltato quattro avversari“. Ricordi anche per gli ex compagni: in particolare Sclosa, Casiraghi e Signori, quelli con cui ha legato di più nella sua avventura capitolina. All’epoca sulla panchina biancoceleste c’era Dino Zoff: Gascoigne lo definisce una persona perbene, oltre che un mito del calcio. Infine, un pò a sorpresa, elogi per il ‘rivale’ sull’altra sponda del Tevere, Francesco Totti: “Un calciatore straordinario, che ha compiuto una grande impresa, un’intera carriera con una sola maglia“.

Continua a leggere