Seguici sui Social

News

CALCIOMERCATO LAZIO Bastos per lui nuova offerta dall’Arabia

Pubblicato

il

Calciomercato Lazio Bastos
PUBBLICITA

CALCIOMERCATO LAZIO Bastos sembrava destinato ad andare in Turchia, invece la trattativa ha subito un rallentamento

CALCIOMERCATO LAZIO Bastos – I biancocelesti hanno bisogno di cessioni per liberare il posto ai nuovi acquisti, dopo la cessione di Badelj al Genoa, il possibile ritorno di Jony in Spagna, ora, c’è bisogno che la casella occupata da Bastos, venga liberata. L’angolo ha richieste dalla Turchia, su di lui c’è un derby tra Besiktas e Basaksehir, ma nessuna delle due al momento, sembra voler affondare il colpo. Ed ecco quindi arrivare un’offerta dall’Arabia che metterebbe sul piatto ben 4 milioni per la Lazio e 3 al calciatore, una ricca offerta per entrambi considerando che le turche offrivano 2 milioni per il cartellino. Il calciatore ora dovrà scegliere se preferire un progetto o andare a guadagnare di più, la cosa certa è che la sua cessione farebbe accelerare l’ingresso di un nuovo difensore liberando la casella da extracomunitario.

TARE PARLA DEL RINNOVO DI ACERBI


Pubblicità

News

Covid, al vaglio un pass per gli stadi

Pubblicato

il


Presto un incontro tra Vaia, il primario dello Spallanzani, e Gabriele Gravina per discutere della proposta

COVID e riaperture. In questi giorni il tema di più largo interesse è sicuramente quello legato alle riaperture: per i tifosi naturalmente parliamo di quelle relative agli stadi e agli eventi sportivi in genere. A tal proposito si è espresso Francesco Vaia, primario dello Spallanzani di Roma, che in un’intervista al Messaggero ha dichiarato: “Giusto riaprire, con gradualità e prudenza. Sfruttiamo il tempo che ci concederà l’estate. E’ anche giusto, aggiunge, che si ritorni a vivere piu’ spazi di normalità, come assistere una partita di calcio. In queste ore incontrerò il presidente della Figc, Gabriele Gravina, si sta studiando una app con la quale entrare allo stadio, che memorizza i nostri dati (se siamo stati vaccinati o se abbiamo eseguito un tampone nelle ultime 48 ore) che ci fornirà un qr-code da passare sotto un lettore elettronico all’ingresso. In questo modo si può tornare allo stadio in sicurezza, ad esempio per gli europei”, conclude il professore.

Continua a leggere

Articoli più letti