Seguici sui Social

News

Giocatore dell’Italia Under 21 positivo al coronavirus

Pubblicato

il

Stemma Italia
PUBBLICITA



Un giocatore dell’Italia Under 21, radunata da domenica sera a Lignano Sabbiadoro, positivo al coronavirus.

In una nota la Figc fa sapere che “un giocatore dell’Italia Under 21 è risultato positivo al tampone per il coronavirus effettuato prima del raduno in vista delle gare contro Slovenia e Svezia. Nel rispetto dei protocolli vigenti lo stesso, oltre a un altro calciatore venuto a stretto contatto, non è ammesso al ritiro e sono entrambi in isolamento fiduciario secondo le disposizioni dell’ASL competente tempestivamente avvertita”. Gli azzurrini di Paolo Nicolato giovedì alle ore 17:30 affronteranno in amichevole i pari età della Slovenia allo stadio ‘Guido Teghil’ di Lignano Sabbiadoro. Martedì 8 settembre invece la sfida con la Svezia a Kalmar per le qualificazioni agli Europei. L’Italia è seconda in classifica nel Gruppo 1 con 13 punti in 5 partite (4 vittorie e 1 pareggio) e a tre lunghezze dall’Irlanda, che però ha due gare in più. Per qualificarsi all’Europeo gli Azzurrini dovranno chiudere il girone al primo posto o piazzarsi tra le cinque migliori seconde classificate dei nove gruppi, che si uniranno alle nazionali dei due paesi ospitanti, Ungheria e Slovenia, per una fase a gironi con quattro gruppi da quattro squadre che si svolgerà dal 24 al 31 marzo 2021.

CATALDI CUORE BIANCOCELESTE: “DA LAZIALE LA CHAMPIONS È ANCORA PIU’ BELLA”


Continua a leggere
Pubblicità

News

Olimpiadi 2021: Italia salva, andrà a Tokio

Pubblicato

il

Firmato il decreto del consiglio dei Ministri sull’autonomia del Coni. L’Italia andrà alle Olimpiadi di Tokyo con il Tricolore e l’inno

L’ultimo Consiglio dei ministri del governo Conte bis ha salvato l’Italia da un’amara pagina di sport: è stato infatti approvato un decreto legge sull’autonomia del Coni. Evitata, di conseguenza, la sanzione da parte del CIO. Andando per ordine: in seguito alla riforma del primo Governo Conte, il Coni ha perso la propria autonomia a causa dell’ingresso nell’organo governativo Sport e Salute. La successiva riforma, concepita proprio per cancellare la precedente, non è bastata a evitare il rischio sanzione. Infatti il Comitato esige che a partecipare ai Giochi olimpici siano soltanto le nazioni che godono di autonomia sportiva. Nella fattispecie, l’Italia avrebbe violato l’articolo 27 della Carta Olimpica, secondo cui “i Comitati olimpici nazionali devono preservare la propria autonomia e resistere a pressioni di qualsiasi tipo, incluse quelle politiche, giuridiche, religiose o economiche”.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Novcom Agenzia

Articoli più letti