Seguici sui Social

News

Champions Lazio – Contro il Bruges un pareggio che vale oro. Le pagelle

Avatar

Pubblicato

il

PUBBLICITA

 Una grande riesce a trovare un pareggio che vale oro viste le assenze di più di mezza squadra causa tamponi Covid.

  • Reina 7 – 70esima presenza europea per il portiere spagnolo. Spiazzato sul rigore, salva il al 50′ con un intervento coi piedi che devia la palla in corner. Ancora protagonista al 64′ con un colpo di reni che evita il due a uno.
  • Patric 5 – Per un motivo o per un altro, ormai è sempre titolare. Due errori nel primo tempo: al primo gli dice bene, mentre la trattenuta che regala il rigore al Bruges è da matita rossa. Dal 46′ Pereira 5  – Un tempo per mettersi in mostra ma fatica a trovare la giusta visibilità. I piedi sono buoni, deve solo trovare la sintonia con i compagni.  A cinque minuti dalla fine poteva calciare subito anziché attendere. Errore grave.
  • Hoedt 6 – Al della a tre, fa della scivolata il suo punto di forza. Al 44′ regala un giallo evitabilissimo. Nella ripresa nessun danno particolare.
  • Acerbi 6,5 – Sempre il migliore per distacco. Bisognerebbe fargli un monumento.
  • Marusic 6,5 – Molto bene in fase difensiva, ha un ottimo senso tattico e lotta fino alla fine.
  • Milinkovic 6,5 – Ritorna dopo l’assenza contro il Bologna e gioca una gara molto diligente. Nella ripresa è lui l’anima della Lazio, quella che non molla mai. Al 77′ sfiora il due a uno con un tocco di piatto che per poco non batte Mignolet.
  • Parolo 6,5 – Al posto di Lucas Leiva, torna nel suo ruolo naturale. Nonostante l’età si dimostra ancora molto utile. Nella ripresa gioca come difensore destro.
  • Akpa Akpro 6,5 – Grinta e personalità. Uno dei migliori del match. 6 – Le giocate del laziale sono sempre un pericolo per gli avversari nerazzurri, anche se Inzaghi decide di tirarlo fuori a fine primo tempo. Dal 56′ Muriqi 5,5 – Tanto movimento ma fine a se stesso.
  • Correa 6,5 – Al 13′ porta in vantaggio i capitolini con un sinistro preciso che non lascia scampo al portiere avversario. Gli si chiede lavoro straordinario e lui combatte fino a quando gli reggono le gambe.
  • 5 – Al posto di Immobile gioca sempre a supporto del centrocampo, non benissimo però il lavoro sul versante offensivo. Dal 68′ Czyz 6 – Entra e si piazza sulla corsia a sinistra. venti minuti per questo giovane ragazzo classe ’01.


Pubblicità

News

ITALIA GALLES FORMAZIONI UFFICIALI Mancini cambia tutto

Italia Galles formazioni ufficiali, turnover per gli azzurri in cerca del primato

Avatar

Pubblicato

il

Italia Galles formazioni ufficiali

E’ tutto pronto allo Stadio Olimpico per la partita degli . Italia Galles formazioni ufficiali

Gli azzurri si giocheranno il primato nel Gruppo tra poco contro Bale e compagni. Roberto opta per un turnover massiccio dando spazio a chi ha giocato meno. Fuori i Acerbi e , al loro posto Bastoni e Belotti. Ritorna in mezzo al campo il “parigino” Verratti, turno di riposo per Locatelli. Italia Galles formazioni ufficiali

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Toloi, Bonucci, Bastoni, Emerson; Pessina, Jorginho, Verratti; Bernardeschi, Belotti, Chiesa.

LA FORMAZIONE DEL GALLES

Formazione del Galles

CALCIOMERCATO LAZIO, LE ULTIME SULL’ AFFARE KOSTIC

Continua a leggere

Calciomercato

Kostic alla Lazio – Stabilita la formula. Si va verso il sì

Quella di Filip Kostic alla Lazio potrebbe essere la prima vera trattativa dell’era Sarri. Il giocatore sarebbe infatti vicino a sposare il progetto

Avatar

Pubblicato

il

kostic alla lazio

Sono ore calde nell’ottica della trattativa che potrebbe portare Filip Kostic alla Lazio. Il classe ’92, che con la maglia dell’Eintracht Francoforte ha servito ben 14 classificandosi al secondo posto nella suddetta graduatoria della Bundesliga, sarebbe una delle prime richieste di Maurizio Sarri. Gli agenti del giocatore, stando a quanto riportato da , sarebbero a da qualche giorno e la sensazione, allo stato attuale, è che a breve possa tenersi un con il d.s. biancoceleste .

LE CIFRE DELL’AFFARE

Al momento la formula più plausibile per arrivare alla fumata bianca sembrerebbe essere il prestito con diritto di riscatto. La cifra si aggirerebbe intorno ai 20 milioni di e allo stato attuale tutto lascia pensare che l’affare per portare l’esterno mancino alla corte di Sarri, che lo utilizzerebbe come ala nel suo 433, possa concretizzarsi. Non resta dunque che attendere ulteriori sviluppi.

kostic alla lazio
Kostic alla Lazio

CALCIOMERCATO LAZIO, IDEA TORREIRA

Continua a leggere

News

“Diletta Leotta verso l’addio a Dazn”

Diletta Leotta verso l’addio a Dazn: la clamorosa indiscrezione di tele-mercato

Avatar

Pubblicato

il


verso l’addio a Dazn”. La clamorosa indiscrezione.

Diletta Leotta verso l’addio a Dazn“. Le voci di mercato, a quanto pare, non agitano solo il mondo del calcio, ma anche quello, più patinato, della tv. E quando i due aspetti si combinano, il barometro non può che segnare aria di tempesta. E’ il caso di Diletta Leotta, la bella conduttrice finita nelle ultime ore al centro del vortice. Colpa del suo rapporto di lavoro con Dazn, che viaggerebbe verso i titoli di coda.

A lanciare la ‘bomba’, ai microfoni di SportItalia, il giornalista Mediaset (esperto, guarda caso, di mercato) Paolo Bargiggia. La conduttrice siciliana, rivela, è attualmente legata alla pay tv da un contratto “da 400mila euro a stagione“. La è fissata a breve, ma segnali di rinnovo ancora non ne sarebbero arrivati. Anzi: l’emittente, secondo Bargiggia, avrebbe già ingaggiato un altro volto del Biscione, Giorgia Rossi. Quest’ultima, rivela il giornalista, faceva parte stabile del team di Berlusconi da “fine 2018, dopo la chiusura di Sport“.

Sarà lei dunque a sostituire la Leotta a Dazn? E se sì, cosa ne sarà della bionda catanese? Su questo punto, i pareri sono discordanti. C’è chi ipotizza che farà coppia anche sul lavoro con il compagno Can Yaman, “in un film o una serie tv”. Mentre altri sostengono che abbia già messo nero su bianco con un’altra emittente. Vedremo. Al momento queste sono solo voci, quindi ancora tutte da confermare.

INTANTO UN ALTRO BIANCOCELESTE NELLE MIRE DI SIMONE INZAGHI

Continua a leggere

Articoli più letti