Seguici sui Social

Primo Piano

PUBBLICITA

UCL – PAGELLE ZENIT LAZIO Caicedo, graffio da punto d’oro

Avatar

Pubblicato

il

Lazio Caicedo

Terza partita di Champions League per i biancocelesti. Pagelle Zenit Lazio

Pagelle Zenit Lazio

REINA 6 – Ordinaria amministrazione, nulla può sul gol dei russi. Incolpevole

PATRIC 6 – Prova ordinata, come suo solito.

HOEDT 6 – Si trova incolpevolmente in mezzo nell’azione del gol degli avversari. Poi prende bene le misure agli attaccanti.

ACERBI 6 – Soffre nel primo tempo e si trova fuori posizione sul gol avversario. Meglio nella ripresa: dai suoi piedi parte il cross per il gol di Caicedo.

MARUSIC 6.5 – Non trova gli spazi giusti per i guizzi offensivi, ma fa un gran lavoro in fase di copertura

MILINKOVIC 7 – Senza Luis Alberto è lui il faro del centrocampo. Nel finale un passaggio centrale sanguinoso poteva costare caro alla Lazio: il fuorigioco non permette allo Zenit di festeggiare il 2-1.

PAROLO 5.5 – Soffre la fisicità degli avversari, Inzaghi lo capisce e prepara subito il cambio con Catadi. Cataldi al 52′ 6 – Più nel vivo del gioco rispetto a Parolo. Ha la possibilità di calciare una bella punizione dalla sua mattonella ma colpisce la barriera.

AKPA AKPRO 5,5 – Tanta gamba e legna lì nel mezzo ma il ritmo cala molto nella ripresa. Oggi più ombre che luci.

FARES 5.5 – Da lui ci si aspetta di più: più spinta soprattutto in avanti. Al 59′ Pereira 6 – Entra quando la Lazio comincia a girare: duetta bene con gli attaccanti e i centrocampisti ma gli si chiede più cattiveria agonistica.

CORREA 6 – Da migliorare l’intesa con Muriqi. Meglio quando gioca con Caicedo. Al 85′ Luiz Felipe 6 – Entra lui e tutte le palle di testa sono le sue: dà sicurezza e sostanza al reparto arretrato pur non essendo al 100%.

MURIQI 5,5 – Tanta volontà e grinta, diamogli tempo ma per oggi la sua gara rimane insufficiente. Al 59′ CAICEDO 7.5 – Nel finale di partita è ormai da Pallone d’Oro. Segna un altro gol pesantissimo facendo il cuore alla telecamera.

ALL. INZAGHI 7 – Punto d’oro tra mille difficoltà. Plasma bene la squadra e gestisce bene le risorse (poche) a disposizione.


Pubblicità

Primo Piano

Milinkovic Savic post che fa esaltare i tifosi : “Sono incazzato”

Milinkovic Savic post che esalta la piazza per “festeggiare” le 250 presenze

Avatar

Pubblicato

il

Sergej Milinkovic Savic
<

Milinkovic Savic post che esalta la piazza per “festeggiare” le 250 presenze

Milinkovic Savic post che accende la piazza. Il Sergente non crea alibi e a giorni dalla sconfitta 2-0 contro il Milan scrive alcune righe molto significative : “Ieri erano 250 partite con la LAZIO. Non stavo scrivendo niente perchè sono incazzato per il risultato di ieri. Ma poi mi sono ricordato di cosa significa per me quell’aquila sul petto e questa maglia. Allora : duro lavoro e GRAZIE a voi per sostenerci SEMPRE! Avanti insieme, vostro Sergente“.

Milinkovic

BAKAYOKO CONDANNA I TIFOSI LAZIALI

Continua a leggere

Primo Piano

MILAN LAZIO PAGELLE – Nessuna idea di gioco e nessuna reazione: 0 tiri in porta!

Milan Lazio pagelle: partita subito da archiviare per la squadra di mister Sarri che sbanda a San Siro.

Avatar

Pubblicato

il

Immobile 2 1
<

Milan Lazio pagelle: partita totalmente insufficiente dei ragazzi di Sarri. Non si salva nulla stasera: nessuna manovra di gioco e condizione fisica pessima.

LAZIO (4-3-3)

Reina 6 – Incolpevole sui due gol subiti, non poteva fare nulla con gli attaccanti del Milan che hanno bucato la porta da due passi.

Marusic 5 – Soffre maledettamente su quella fascia sia Theo Hernandez che Leao che fanno quello che vogliono. Non riesce mai a prendere le misure. Al 64′ Lazzari 5,5 – Non in condizione, cerca di entrare come può ma la sostanza della partita su quella fascia non cambia.

Luiz Felipe 5 – Ma perché invece di attaccare il portatore di palla che si avvicina alla porta rincula? Tutto quello che un difensore non dovrebbe fare…

Acerbi 5 – Il meno peggio dei suoi ma tutta la difesa oggi è andata in barca non protetta a sufficienza dal nostro centrocampo. Sbaglia sul secondo gol: non segue il taglio di Ibrahimovic sul secondo gol.

Hysaj 5,5 – Nessun azione degna di nota in attacco e poca copertura dietro: si becca anche un cartellino giallo ingenuo per aver fermato Tonali con un’azione non pericolosa a centrocampo.

Milinkovic-Savic 4,5 – Stritolato nella morsa costruita da Pioli a centrocampo non riesce a trovare spazi. Nullo. Al 74′ Basic 6 – Cerca di mettersi in mostra con un tiro dalla distanza negli ultimi minuti quando però la partita è ampiamente compromessa e non per colpa sua.

Leiva 5,5 – Ha corso come un matto, nessuno l’ha aiutato e si trovava continuamente in mezzo  a Tonali e Kessiè. Nonostante questo ci ha messo sempre la gamba.

Luis Alberto 4,5 – Indolente al limite dell’irritante non ne combina una giusta. Surclassato dalla condizione fisica dei centrocampisti del Milan che lo marcano a uomo.

Pedro 6- L’unica nota positiva tra i biancocelesti: la sua personalità è indiscussa, l’ultimo a mollare ma stasera era come vedere una cattedrale nel deserto. Al 87′ Raul Moro s.v.

Immobile 5 – I rifornimenti dei compagni oggi sono stati nulli ma anche lui non ha brillato. Non ha mai dato la sensazione di tenere palla e far salire la sua squadra che oggi ha sofferto molto. Al 84′ Muriqi s.v.

Felipe Anderson 5 – Totalmente avulso dalla manovra offensiva, non offre la sua migliore prestazione. Non è mai riuscito a puntare l’uomo. Al 64′ Zaccagni 5,5 – Entrato nella partita peggiore per la Lazio anche lui non si salva e non offre gli strappi giusti.

All. Sarri 5 – Oggi non si è visto nulla della sua idea di gioco: c’è ancora molto da fare soprattutto contro una squadra solida e ormai collaudata. La fase difensiva ha fatto acqua da tutte le parti e la Lazio ha subito, ancora una volta, due gol in contropiede per di più in trasferta.

GASSMAN SNOBBA LA LAZIO: SARRI E LA SQUADRA NON SONO ALL’ALTEZZA 

Continua a leggere

Primo Piano

MILAN LAZIO PROBABILI FORMAZIONI – Sarri schiera la squadra migliore tranne uno

Tutto pronto per Milan Lazio: Sarri a Milano con la formazione migliore

Avatar

Pubblicato

il

Lazio Immobile
<

Sfida di alta quota quella che attende la squadra biancoceleste in trasferta contro i rossoneri. Milan Lazio probabili formazioni del match di San Siro delle ore 18.

Un solo dubbio per mister Sarri: Lazzari ha recuperato ma siederà in panchina. Al suo posto la freccia Marusic. Pioli può sorridere perché ha recuperato Ibrahimovic e Kessiè che faranno la staffetta con Rebic e Bennacer.

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Tomori, Romagnoli, T. Hernandez; Kessiè, Tonali; Florenzi, B.Diaz, Leao; Ibrahimovic. All. Pioli

LAZIO (4-3-3): Reina; Marusic, Luiz Felipe, Acerbi, Hysaj; Luis Alberto, Lucas Leiva, Milinkovic; Felipe Anderson, Immobile, Pedro. All. Sarri

GASSMAN SNOBBA LA LAZIO

Continua a leggere

Articoli più letti