Seguici sui Social
PUBBLICITA

Arabic AR Chinese (Simplified) ZH-CN English EN French FR Italian IT Russian RU Spanish ES


Articolo copertina

ZENIT LAZIO – Orario, probabili formazioni e dove vederla

Avatar

Pubblicato

il

PUBBLICITA


ZENIT LAZIO – Archiviato il successo di Torino, i biancocelesti sono attesi dall’ostica trasferta a San Pietroburgo

ZENIT LAZIO – Momento delicato in casa biancoceleste. In piena emergenza (tra infortuni e possibili casi di positività al Covid-19), gli uomini di Inzaghi hanno ottenuto un punto prezioso a Bruges nel secondo turno di Champions League. Ieri, con la formazione nuovamente rimaneggiata, i capitolini hanno compiuto un’impresa andando a vincere per 3-4 in casa del Torino in pieno recupero.  Sono stati e sono ancora, però, giorni travagliati per il club, ma mercoledì si torna subito in campo a San Pietroburgo nella gara valida per la terza giornata del gruppo F. Il match, in programma alle 18.55, verrà trasmesso in esclusiva su Sky Sport 1 e sarà visibile anche sulle piattaforme streaming SkyGo e Now Tv. Di seguito i probabili schieramenti delle due compagini:

ZENIT (4-3-3): M. Kerzhakov; Karavaev, Lovren, Rakitskiy, Douglas Santos; Wendel, Barrios, Erokhin; Kuzyaev, Dzyuba, Driussi. All. Semak.

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Hoedt, Acerbi; Patric, Akpa Akpro, Leiva, Milinkovic, Fares; Correa, Immobile. A disp.: Reina, Alia, Armini, Pereira, Marusic, Czyz, Parolo, Cataldi, Caicedo, Muriqi. All. S. Inzaghi,

Continua a leggere
Pubblicità

Articolo copertina

LAZIO ZENIT Conferenza Inzaghi: “Match importante, vogliamo la qualificazione”

Avatar

Pubblicato

il



LAZIO ZENIT Conferenza Inzaghi – Nella giornata odierna, il tecnico biancoceleste è intervenuto in sala stampa e ha presentato il match

Si sente la pressione prima di queste gare?

“Domani ci attende una partita importante. Il nostro obiettivo è passare il girone, mancano 3 partite, ne abbiamo fatte 3 nel migliore dei modi e ora bisogna continuare così. Affrontiamo una squadra forte, di qualità, che recupererà giocatori importanti. Servirà una prestazione di carattere. Dobbiamo recuperare energie, sabato a Crotone è stata una gara dispendiosa”.

Situazione tamponi per domani? Chi recupererà?

“In questo momento non ho ancora notizie ufficiali. Sto aspettando la comunicazione dei responsabili sanitari. L’unica notizia certa è che ci sarà di nuovo Luiz Felipe, un giocatore importante che però è fermo da più di 10 giorni. Deciderò tra oggi e domani se impiegarlo dall’inizio”.

Con la fascia da capitano a Luis Alberto stop definitivo alle polemiche?

“Penso di sì, l’ha dimostrato negli anni cosa rappresenta per la Lazio. Ha dato una grandissima risposta in campo, per quello che ha fatto tecnicamente e il sacrificio dimostrato. Normale che ci aspettiamo conferme anche fuori dal campo, ma non ho dubbi su questo. Ho parlato con lui, è sereno e motivato per far sì che le cose vadano sempre meglio”. 

La Lazio è sottovalutata?

“Raramente ci danno per favoriti, siamo abituati. In questi anni siamo cresciuti sempre, abbiamo portato a casa trofei, all’inizio di questa stagione abbiamo avuto qualche difficoltà dovuta al calendario tosto e alle tantissime defezioni. Il mio augurio è poter recuperare giocatori. Domani avremo qualche problematica, soprattutto a metà campo. Se non parlano di noi, comunque, non mi dispiace. Siamo consapevoli di poter competere e dire la nostra con tutti a disposizione”.

Torna Strakosha? Domani si aspetta di vedere Peruzzi in tribuna?

“Su Peruzzi si sa che in tutte le famiglie e società ci possono essere incomprensioni. Sono convinto che si possano risolvere come successo in passato. Strakosha stamattina ha fatto un lavoro supplementare con Grigioni e Zappalà, è il titolare ma è fuori da tempo. Reina sta facendo bene, giocherà lui”.

Borussia-Bruges: preferirebbe togliere di mezzo una squadra e avere più chance di qualificazione o tentare il primo posto nel girone?

“Una domanda che mi sono posto pure io da solo ieri sera. Difficile dare una risposta: dobbiamo cercare di battere lo Zenit, il resto ci interessa relativamente”.

Continua a leggere

Articoli più letti