Seguici sui Social

News

CHAMPIONS LEAGUE Lazio ti qualifichi se: tutte le combinazioni

PUBBLICITA

Pubblicato

il

Champions Lazio qualificazione
PUBBLICITA

CHAMPIONS LEAGUE Lazio ti qualifichi in diversi modi– I gironi di Champions sono quasi terminati, mancano solamente due partite e poi si deciderà il futuro biancoceleste

CHAMPIONS LEAGUE Lazio ti qualifichi in alcuni casi– Un cammino in Europa del tutto roseo quello giocato dalla Lazio fino a questo momento. Dopo aver battuto e dominato lo Zenit per 3-1 grazie ai gol siglati dei due italiani Immobile e Parolo, la Lazio, può mettere mezzo piede agli ottavi di Champions. Per essere tutto ufficiale però, bisognerà ancora attendere. In questo momento la classifica dice: B.Dortmund 9 punti, Lazio 8, Brugge 4 e Zenit 1.

LE POSSIBILI COMBINAZIONI

Per poter qualificarsi con un turno di anticipo giocando così l’ultima gara solo per il primo posto, la Lazio dovrebbe: pareggiare o vincere a Dortmund. In questo modo, la squadra tedesca si porterebbe a quota 10, mentre la Lazio a 9 solo se, il Brugge non dovesse vincere contro lo Zenit rimanendo a quota 4 o 5. Se invece la Lazio dovessero vincere, non ci sarebbe il problema della squadra belga. Seconda ipotesi: in caso di sconfitta contro il Borussia, i biancocelesti rimarrebbero a quota 8 con il Brugge che, potrebbe avvicinarsi a quota 7 in caso di successo contro lo Zenit (che cercherà di lottare per entrare in Europa League) e la qualificazione verrebbe rimandata proprio all’ultimo torno all’Olimpico nello scontro diretto.


Focus

LA NOSTRA STORIA – Aron Winter, un lanciere al servizio della Lazio

Pubblicato

il

l'olandese Aron Winter

Ex calciatore della Lazio nato in Suriname ma naturalizzato olandese. Aron Mohamed Winter nasce a Paramaribo il 1° marzo del 1967. Centrocampista, inizia a giocare fra i dilettanti nel SV Lelystad. Nel 1986 passa all’Ajax. Con la formazione olandese vince per due volte la Coppa d’Olanda, un campionato nazionale, una Coppa delle Coppe e una Coppa UEFA.

Nel 1992, per 5 miliardi di lire, passa alla Lazio. Diventa un elemento importante della squadra biancoceleste guidata prima da Zoff e poi da Zeman. Il tecnico boemo lo schiera nel ruolo di laterale sinistro. Si mette in grande mostra per ordine e geometria unite ad un incessante mobilità. Forte tiratore dalla media distanza segna reti fondamentali per prestigiose vittorie biancocelesti. Gioca con la Lazio per quattro stagioni lasciando un ottimo ricordo tra i sostenitori laziali per serietà e rendimento. Winter ha contribuito alla crescita della squadra che a cavallo del 2000 vinse di tutto in Italia e in Europa.

Nel 1996 passa all’Inter dove resta per tre stagioni, vincendo la Coppa UEFA nel 1998. L’anno successivo fa ritorno in Olanda per giocare nell’Ajax e nello Sparta Rotterdam. Con la Nazionale Olandese ha preso parte a tre edizioni dei Mondiali e a quattro degli Europei, vincendoli nel 1988 in Germania. Dopo aver appeso gli scarpini al chiodo diventa allenatore della squadra giovanile dei lancieri e poi della prima squadra. Nel gennaio 2011 viene assunto come allenatore del Toronto FC, per poi venire esonerato nel 2012. Nel 2014 è alla guida della selezione Under 19 olandese. Dal 2016 è tornato ad allenare la formazione A-1 dei lancieri. A luglio 2017 entra nello staff della prima squadra come vice allenatore.

  LA NOSTRA STORIA - Aron Winter, un lanciere al servizio della Lazio

SEGUICI SU GOOGLE EDICOLA

DIVENTA NOSTRO FOLLOWER ANCHE SU TWITTER

LASCIA UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Continua a leggere