Seguici sui Social

Focus

LA NOSTRA STORIA Tanti auguri a Giuseppe Materazzi

PUBBLICITA

Pubblicato

il

Giuseppe Materazzi ex allenatore della Lazio
PUBBLICITA

Il 5 gennaio 1946 ad Arborea, in prov. di Oristano, nasce l’ex tecnico della Lazio  Giuseppe Materazzi.

LA CARRIERA DA GIOCATORE

Giuseppe Materazzi non ha un passato glorioso da giocatore avendo sempre militato in serie C con Lecce e Reggina, a parte una breve apparizione in B con il Bari. Modesto centrocampista cresciuto nelle giovanili della Juventus, disputa la sua prima stagione al Tempio in serie D per poi passare al Lecce, dove resta per sette stagioni diventandone anche il capitano. Lasciata la cittadina pugliese si trasferisce per un anno alla Reggina, prima di passare al Bari – dove conquista la promozione alla serie cadetta – per poi chiudere la carriera di giocatore nella Cerretese.

GLI INIZI DA ALLENATORE

Dopo aver frequentato il Supercorso di Coverciano dal 1979 allena la Cerretese in Serie C2 ma nel 1981 viene esonerato. Diventa allora responsabile del settore giovanile del Bari ed allenatore della Primavera per due anni. Nella stagione 1983-84 allena il Rimini subentrando ad Arrigo Sacchi e ottenendo la salvezza dopo essere stato esonerato e richiamato. Nelle stagioni successive guida Benevento e Casertana, dove rimane per due anni sfiorando la promozione in Serie B. Nel 1987 finalmente la grande occasione: viene ingaggiato dal Pisa in Serie A.

ALLA GUIDA DELLA LAZIO

Nella stagione 1988/89 arriva alla guida della Lazio, appena tornata nella serie maggiore, al posto di Eugenio Fascetti. Resta alla guida dei biancocelesti per due stagioni. Dopo aver lasciato i capitolini inizia a girovagare per la penisola ed anche fuori. Successivamente nel nostro paese allena Bari, Brescia, Cagliari,  Casertana, Crotone, Messina, Padova, Piacenza e Venezia. Nel 1999 si trasferisce all’estero.

  LA NOSTRA STORIA Sinisa Mihajlovic, il maestro delle punizioni

LE ESPERIENZE ALL’ESTERO E IL RIENTRO IN ITALIA

Per un breve periodo guida lo Sporting Lisbona in Portogallo. Nel 2002-03, in compagnia di Giancarlo Oddi, si trasferisce in Cina al Tianjin Teda. Nel dicembre 2008 firma con l’Olympiacos Volos (Serie B greca). In Grecia resta fino a marzo. La stagione successiva firma un contratto con la squadra rumena del Brașov ma dopo soli tre giorni viene esonerato per alcuni malintesi con il presidente della squadra. Nel luglio del 2011 diventa il Direttore Tecnico dell’Atletico Arezzo. Nella primavera del 2012 passa al Treviso con la stessa mansione. Nel luglio successivo ricopre il ruolo di consulente tecnico dell’Olbia. Nel 2013 è coordinatore dell’area tecnica del Foggia e dal 2015 diventa il Direttore dell’Area Tecnica della Robur Siena. A settembre 2016 viene nominato nuovo allenatore della Lazio Calcio femminile. Il 3 dicembre 2016 diviene il nuovo direttore generale della Casertana. Si dimette dall’incarico il 3 maggio 2017 in seguito all’esonero del tecnico Andrea Tedesco, non concordato dal presidente con il resto della dirigenza. Il 12 dicembre 2018 viene chiamato dal Bisceglie come direttore dell’area tecnica. La collaborazione però dura solo una settimana e il 17 dicembre lascia l’incarico non avendo trovato l’accordo con il club.

SEGUICI SU TWITTER


Focus

LA NOSTRA STORIA Il portiere Guido Guerrieri

Pubblicato

il

Guido Guerrieri portiere della Lazio

LA NOSTRA STORIA Guido Guerrieri nasce a Roma il 25 febbraio 1996. Giocatore degli Allievi, è convocato come terzo portiere per il primo incontro di Europa League della stagione 2012/13. Nella stagione 2014/15 diventa titolare della squadra Primavera biancoceleste.

Dalla stagione 2015/16 Guido Guerrieri è aggregato in prima squadra per il ritiro estivo. Alla fine del 2013 è convocato con altri diciannove giovani portieri nati nel 1996 e nel 1997 a Doha per rappresentare il nostro Paese al ‘First Elire Goalkeeper Summit’, evento organizzato da un’istituzione importante come l’Aspire Academy e dalla Fondazione Iker Casillas. Stupisce tutti gli addetti ai lavori classificandosi quinto al termine di una sfida nella quale si misuravano attraverso diverse prove le qualità dei partecipanti.

A luglio del 2016 passa in prestito temporaneo al Trapani. Tornato alla Lazio nell’estate 2017 resta nella rosa di prima squadra. Confermato terzo portiere nel 2018/19, esordisce in serie A in Lazio-Bologna 3-3 del 20 maggio 2019. Ha vinto un Campionato Primavera nella stagione 2012/13, due Coppa Italia Primavera nel 2013/14 e 2014/15 e una Supercoppa Primavera nel 2014. In prima squadra ha conquistato una Coppa Italia nel 2018/19 e due Supercoppa Italiana nel 2017/18 e nel 2019/20.

SEGUICI SU TWITTER

Continua a leggere