Benevento Roma Austini non la prende bene: “Pippo Inzaghi aveva la maglia della Lazio”

Benevento Roma Austini

Benevento Roma Austini non ha preso bene il pareggio contro la squadra campana a causa di un Benevento concentrato e in partita

Benevento Roma Austini arrabbiato con Pippo Inzaghi. Ieri sera è andato in scena il posticipo tra Benevento e Roma terminato a reti inviolate. La squadra di Inzaghi si è comportata in modo impeccabile riuscendo a non far tirare la squadra giallorossa bloccandola da tutte le parti. Durante il secondo tempo poi, Glik ha commesso una leggerezza facendosi espellere per doppia ammonizione e questo ha costretto il Benevento a giocare in 10 vs 11 per più di metà tempo. Nonostante l’uomo in più, la Roma non è riuscita a creare nulla se non a procurarsi un rigore all’ultimo secondo con l’azione partita però in fuorigioco. Questa chiusura e marcatura da parte del Benevento però, ha fatto infuriari i tifosi romanisti che hanno additato Inzaghi e la squadra di aver difeso bene senza lasciarli spazi per segnare. Infatti, abituati ad avere sempre squadre con momenti di confusione in cui regalano gol nel giro di 10 minuti, questa concentrazione non è andata giù scatenando le ire anche dei tifosi e del giornalista e inviato per la Roma Alessandro Austini intervenuto a TeleradioStereo in questo modo:

“Sicuramente Simone Inzaghi stava mandando dei messaggi da casa al fratello dicendo di soffrire per la partita. Non sarei stupido se Pippo sotto in panchina sotto la giacca avesse la maglia e la sciarpa della Lazio. Al Vigorito mancava solo l’aquila Olympia. Sono uguali, hanno gli stessi difetti. L’unica cosa buona è che uno dei due Inzaghi non comparirà più alla mia vista fino alla fine dell’anno”. Austini quindi ha incolpato l’allenatore del Benevento per aver giocato cercando di portare a casa almeno un punto invece di prendersela con la sua squadra che in 11 contro 10 non è riuscita neanche a capire dove si trovasse la parta avversaria.