Seguici sui Social



Articolo copertina

LAZIO Caicedo ko: quasi certo il forfait per l’Udinese

Pubblicato

il

PUBBLICITA

LAZIO Caicedo ko: quasi certo il forfait per l’Udinese. Le condizioni dell’attaccante ecuadoregno.

LAZIO Caicedo ko. Brutte notizie per Inzaghi alla vigilia della trasferta in Friuli. Dove il tecnico quasi certamente non potrà contare sull’ecuadoregno. Quest’ultimo ieri sera, un pò a sorpresa, si è presentato in Paideia. Nulla di che, si sarà pensato, i suoi problemi di fascite plantare sono noti, sarà venuto a fargli dare una controllatina. E invece, al termine degli esami, la brutta sorpresa: un edema al tendine d’Achille. Un problema non da poco, che al 90% lo costringerà a seguire da casa i compagni contro la squadra di Gotti. Il dolore infatti c’è e si sente e difficilmente Inzaghi chiederà al ragazzo di stringere i denti. Più probabile invece che Felipe faccia come il compagno Fares, anche lui ai box causa distorsione: approfitti della sosta per le Nazionali per recuperare e presentarsi in perfetta forma alla ripresa, il 3 aprile contro lo Spezia. Certo però che l’infortunio è una bella tegola anche per Inzaghi: il quale aveva tenuto a riposo Caicedo con il Bayern proprio per poterlo schierare dal 1′ alla Dacia Arena. Il tecnico dovrà dunque trovare un’alternativa, costringendo agli straordinari uno dei (pochi) compagni di reparto.


Articolo copertina

Raul Moro, dopo la finale di Coppa Italia il rinnovo con la Lazio

Pubblicato

il

Raul Moro, dopo la finale di Coppa Italia il rinnovo con la Lazio. I biancocelesti vogliono tenersi stretto il gioiello della Primavera.

Raul Moro è sempre più un lusso per il settore giovanile. Lo ha dimostrato anche ieri contro il Verona, con due reti che hanno messo in evidenza tutte le sue doti. E che sono solo gli ultimi sigilli di un cammino davvero straordinario: ben 14 quelli collezionati in 13 presenze, praticamente uno a gara. Numeri che però, almeno finora, non sono bastati a garantirgli il salto tra i big. Che il giovane spagnolo ha visto una volta sola, il 20 luglio, nel finale della sconfitta allo Stadium contro la Juventus. Troppo poco per un ragazzo in cui la Lazio crede e su cui ha investito tanto. Intanto la scadenza del contratto (al 2022) si avvicina e con essa le sirene delle pretendenti, pronte a tutto per strapparlo a Formello. Lui finora non si è scomposto, alla Lazio sta bene e non ha chiesto la cessione. In cuor suo, però, spera fortemente, com’è naturale, di avanzare di livello. Per questo, Tare avrebbe deciso di inserirlo in prima squadra già dal prossimo ritiro di Auronzo. Non solo: il ds sarebbe già al lavoro con il procuratore per il rinnovo. L’idea sarebbe quella di un accordo quinquennale, anche se al momento l’intesa ancora non c’è. Le parti proseguiranno comunque i contatti nei prossimi giorni per garantire alla Lazio e al ragazzo un futuro roseo e ricco di soddisfazioni. Ovviamente l’uno accanto all’altro.

Continua a leggere

Articoli più letti