SUPERLEGA Lazio, no a sanzioni per i club fondatori

lotito agnelli

SUPERLEGA Lazio, no a sanzioni per i club fondatori Juve, Inter e Milan.

SUPERLEGA Lazio, no a sanzioni per i club fondatori. Contrarie, tramite astensione, anche Napoli, Fiorentina, Atalanta e Verona. A favore si sono invece espresse Roma, Torino, Bologna, Genoa, Sampdoria, Sassuolo, Spezia, Benevento, Crotone, Parma e Cagliari. Un blocco quest’ultimo che ha inviato al presidente di Lega Dal Pino una richiesta formale e d’urgenza di assemblea. Lo scopo, si legge nella lettera, “analizzare i gravi atti posti in essere dai club e dai loro amministratori e le relative conseguenze“. Juve, Inter e Milan, secondo le società firmatarie, avrebbero “sviluppato e sottoscritto il progetto agendo di nascosto“, procurando al calcio italiano un “evidente e grave danno“. Non solo: “Ad oggi – prosegue la lettera – le stesse non hanno ancora formalmente comunicato il ritiro dal progetto, con l’evidenza di un possibile e inaccettabile riavvio della sua creazione“. Nuova frattura dunque in Lega, dopo quella evidenziata sul tema dei diritti tv 2021-2024. Non a caso, 9 dei club favorevoli alle sanzioni sono gli stessi contrari all’assegnazione a Dazn.