LAZIO PARMA PAGELLE. Un 1-0 che scaccia le paure

lazio parma pagelle

LAZIO PARMA PAGELLE. 1-0 dulcis in fundo. Immobile salva la Lazio nel finale

Ecco le pagelle di LAZIO PARMA 1-0:

LAZIO PARMA 1-0 LE PAGELLE DEL REPARTO DIFENSIVO

  • Strakosha 6,5 – Torna titolare dopo quattro mesi in una gara molto importante per le ambizioni europee della capitolina Lazio. Nel primo tempo praticamente inoperoso. Nella ripresa (55′) molto bravo a salvare con la mano destra un tiro ravvicinato di Gagliolo. Al 72′ si oppone – senza troppe difficoltà – alla conclusione di Brunetta. Sarà ancora lui il portiere del prossimo anno?
  • Patric 6 – Al posto di Luiz Felipe, non ancora al meglio e tenuto a riposo per il derby di sabato, disputa un discreto primo tempo. Anche nella ripresa fa il suo meritandosi la sufficienza. Dal 78′ Caicedo s.v.
  • Acerbi 6,5 – Oggi non c’è molto lavoro per il forte centrale della Lazio che si confronta contro avversari già retrocessi nella serie cadetta. ciononostante offre sempre la solita granitica prestazione di livello. Nella seconda parte della ripresa si piazza a sinistra lasciando la cabina di regia a Luiz Felipe.
  • Radu 6 – Anche per il rumeno vale lo stesso discorso fatto per Acerbi. Gara ordinata e senza sbavature. Dal 55′ Luiz Felipe 6 – Una mezz’ora abbondante in ottica derby, anche se la forma migliore è ancora lontana.

LAZIO PARMA 1-0 LE PAGELLE DEL CENTROCAMPO

  • Lazzari 6,5 – Nonostante siamo a fine stagione ha ancora benzina nelle gambe. I suoi scatti sono sempre un pericolo per la retroguardia emiliana. Il migliore di questo triste Lazio Parma
  • Parolo 5,5 – Torna titolare (causa infortunio di Milinkovic), nel suo ruolo naturale. Gioca duro contro gli avversari rischiando in due occasioni il giallo. Giochicchia anche nella ripresa ma il suo apporto non cambia gli equilibri in campo. Dal 70′ Akpa-Akpro 5,5 – Venti minuti senza infamia e senza lode.
  • Cataldi 6 – Al posto di Lucas Leiva, toccano a lui le chiavi del centrocampo biancoceleste. Il centrale romano ci prova durante la prima frazione ma il suo “piattone” dal limite è centrale e facilmente agguantato dall’estremo difensore gialloblu. Gioca bene e forse non meritava di uscire. Dal 55′ Escalante 6 – Giocatore ordinato con spiccate caratteristiche all’interdizione.
  • Luis Alberto 5,5 – Il fantasista è autore della prima occasione targata Lazio al 10′ ma il destro termina alla sinistra del portiere Sepe. Ci riprova ancora al 32′ ma il suo controllo con la coscia e tiro al volo si stampa sulla traversa interna. Gesto atletico notevole che meritava maggior fortuna. Nella ripresa chiuso dai difensori avversari esce dalla scena.
  • Fares 5 – Al posto di Senad Lulic non viene cercato molto dai compagni che preferiscono giocare sul versante opposto (corsia dx). Al 28′ un suo calcione a vanvera fa irritare (giustamente) mister Inzaghi che chissà cosa avrà detto. Va detto però che i suoi cross sono spesso calibrati e pericolosi. Come per gran parte dei suoi compagni, anche lui durante la seconda frazione combina veramente poco.

LAZIO PARMA 1-0 LE PAGELLE DELL’ATTACCO

  • Immobile 6,5 – Nel primo tempo pur non andando mai alla conclusione è molto attivo muovendosi molto sull’asse d’attacco. Nella ripresa non si vede per nulla, nonostante l’ingresso di Correa ma, all’ultimo minuto del tempo di recupero regala alla lazio un goal pesantissimo.
  • Muriqi 5,5 – Preferito a Correa e Caicedo non ancora al meglio, stasera ha una buona chance per mettere in mostra le sue doti sin dal primo minuto. Al 34′ scatta molto bene sul filo del fuorigioco ma poi cicca il pallone in maniera un po’ goffa, seppur il destro non sia il suo piede preferito. La sorte gli è avversa ancora a cinque minuti prima della fine del primo tempo quando, il suo sinistro da ottima posizione s’infrange sul corpo di un avversario. Il primo tempo del “Pirata” di questo Lazio Parma è purtroppo da valutare negativamente, in virtù anche del fatto che si è giocato contro una formazione già retrocessa. Nella ripresa subito un’occasione per il centravanti kosovaro ma stavolta è bravo Sepe a respingere d’istinto. Dal 55′ Correa 5 – Non riesce a scardinare la difesa del Parma. Gara sottotono.