Dichiarazioni Sarri a sportitalia – “Sono stato vicino alla Roma”. “Lazzari rimarrà alla Lazio?” Sarri si irrita

Dichiarazioni Sarri a Sportitalia
Ultimo aggiornamento:

Dichiarazioni Sarri a sportitalia

Le dichiarazioni Sarri a Sportitalia sono una gran bella notizia. Le parole del nuovo tecnico della SS Lazio sull’emittente televisiva hanno suscitato un grande interesse. Collegato dalla sua abitazione toscana, intervistato dal suo amico giornalista Alfredo Pedullà, il nuovo mister della società romana è apparso in splendida forma. Vestito con una camicia blu abbinata a un pantalone chiaro, dal suo divano, è apparso disponibile e tranquillo.

Sarri prime parole a Sportitalia

Dopo 332 giorni dall’ultimo giorno con la Juventus, mister Sarri parla di nuovo come neo tecnico della Lazio del presidente Claudio Lotito, autore di un vero e proprio colpaccio. Dopo la storia finita male con Simone Inzaghi, il presidente poteva soltanto prendere un mister bravo e titolato come Maurizio Sarri.

Sarri ha parlato su sportitalia di tanti aspetti: dall’esperienza con la Juventus, al calcio brillante espresso a Napoli. Del suo contatto con la Roma, dei suoi giocatori migliori e, solo in minima parte, della Lazio.

Fra pochi giorni inizierà la stagione e i tifosi non vedono l’ora di vedere di nuovo le squadre al lavoro. In tutto questo tempo cosa ha fatto Maurizio Sarri?

Il mister risponde che “In questo periodo ho letto tantissimo, sono stato con la famiglia. Ho visto tante corse ciclistiche. Io vengo da una famiglia di ciclisti. Ho visto tanto calcio, ma non tantissimo. Alla fine è stato un anno molto particolare. Vedere gli stadi vuoti mi ha fatto tanta tristezza” .

Sarri sulla Juventus: “Ronaldo è una multinazionale”

Poi si parla di calcio, e in modo particolare della sua esperienza alla Juventus, di Dybala, del Napoli e di Jorginho. I giudizi su Ronaldo “E’ una multinazionale”, e i complimenti a Dybala “E’ un campione”. Alla domanda di Pedullà, su chi è adesso il nuovo Sarri, il tecnico non ha dubbi “De Zerbi”.

Sarri contro Mourinho

Alla domanda su Mourinho alla Roma, Sarri afferma che “E’ solo roba giornalistica. Alla fine è Lazio – Roma. Sono le squadre che giocano e che contano più degli allenatori”. “Quanto è stato vicino alla Roma?”, “Non ci ho mai parlato direttamente, ma sentendo i miei agenti ci sono stato vicino.

Sarri sul modulo 4-3-3

Importanti, anche in ottica Lazio, le dichiarazioni su chi allenerebbe fra Insigne e Callejòn. Sarri, riempiendo di complimenti i due giocatori, risponde così “Se mi serve stabilità Callejòn, se mi serve talento Lorenzo Insigne.

Il 4-3-3 sarà il nuovo modulo della Lazio? Sarri afferma che sicuramente serviranno due esterni alti (“Non ce li abbiamo”), però poi non è quello il problema. Per anni ho giocato con il 4-3-2-1 e altri moduli, ma dicono sempre che sono un’integralista. In realtà, ho utilizzato tanti moduli diversi. L’unica cosa che posso dire è che non giocherò mai con la difesa a 3“.

Sarri su Lazzari

Inevitabile poi il riferimento a un uomo chiave della Lazio come Lazzari. Criscitiello dallo studio chiede al mister, “Ma allora con la difesa a 4, Lazzari rimarrà alla Lazio?” Sarri si irrita un poco e chiede al conduttore di non fargli domande sulla sua nuova squadra. Adesso mi stai facendo parlare troppo della Lazio, mentre io vorrei farlo nella conferenza stampa ufficiale”.

Il giornalista gli chiede “Per la prima volta, almeno sulla carta, gli allenatori di Roma, sono più importanti di quelli di Milano.” Sarri risponde secco: “Hai detto bene tu, sulla carta. Per me è importante soltanto lavorare duramente durante la settimana per divertirsi poi la domenica. Io cerco un’esperienza gratificante, non solo dal punto della classifica, ma proprio dal punto di vista personale. Se mi diverto io, poi si divertono i giocatori. Se i giocatori si divertono, poi si divertiranno anche i tifosi”.

L’intervista termina fra battute sul vizio del fumo e tanti complimenti a un mister che viene dal calcio dilettantistico. Un mister bravo e fortunato, un teorico del calcio che si è fatto da solo, senza nessuna raccomandazione. Speriamo che farà bene anche con la nostra Lazio. In attesa della prima conferenza stampa ufficiale, stasera – grazie a Sportitalia – abbiamo quantomeno capito di più il carattere di un uomo diverso dagli altri. Un personaggio che potrà far bene anche nella sua esperienza alla guida della Lazio. Daje Mister, buon lavoro!

Dichiarazioni Sarri a Sportitalia - le prime parole del nuovo tecnico della Lazio.
La grafica di sportitalia per l’esclusiva