Seguici sui Social

News

PUBBLICITA

Dichiarazioni Sarri a sportitalia – “Sono stato vicino alla Roma”. “Lazzari rimarrà alla Lazio?” Sarri si irrita

Dichiarazioni Sarri a Sportitalia – Le parole del nuovo tecnico della Lazio in diretta dalla sua abitazione.

Avatar

Pubblicato

il

Dichiarazioni Sarri a Sportitalia

Dichiarazioni Sarri a sportitalia

Le dichiarazioni Sarri a Sportitalia sono una gran bella notizia. Le parole del nuovo tecnico della SS Lazio sull’emittente televisiva hanno suscitato un grande interesse. Collegato dalla sua abitazione toscana, intervistato dal suo amico giornalista Alfredo Pedullà, il nuovo mister della società romana è apparso in splendida forma. Vestito con una camicia blu abbinata a un pantalone chiaro, dal suo divano, è apparso disponibile e tranquillo.

Sarri prime parole a Sportitalia

Dopo 332 giorni dall’ultimo giorno con la Juventus, mister Sarri parla di nuovo come neo tecnico della Lazio del presidente Claudio Lotito, autore di un vero e proprio colpaccio. Dopo la storia finita male con Simone Inzaghi, il presidente poteva soltanto prendere un mister bravo e titolato come Maurizio Sarri.

Sarri ha parlato su sportitalia di tanti aspetti: dall’esperienza con la Juventus, al calcio brillante espresso a Napoli. Del suo contatto con la Roma, dei suoi giocatori migliori e, solo in minima parte, della Lazio.

Fra pochi giorni inizierà la stagione e i tifosi non vedono l’ora di vedere di nuovo le squadre al lavoro. In tutto questo tempo cosa ha fatto Maurizio Sarri?

Il mister risponde che “In questo periodo ho letto tantissimo, sono stato con la famiglia. Ho visto tante corse ciclistiche. Io vengo da una famiglia di ciclisti. Ho visto tanto calcio, ma non tantissimo. Alla fine è stato un anno molto particolare. Vedere gli stadi vuoti mi ha fatto tanta tristezza” .

Sarri sulla Juventus: “Ronaldo è una multinazionale”

Poi si parla di calcio, e in modo particolare della sua esperienza alla Juventus, di Dybala, del Napoli e di Jorginho. I giudizi su Ronaldo “E’ una multinazionale”, e i complimenti a Dybala “E’ un campione”. Alla domanda di Pedullà, su chi è adesso il nuovo Sarri, il tecnico non ha dubbi “De Zerbi”.

Sarri contro Mourinho

Alla domanda su Mourinho alla Roma, Sarri afferma che “E’ solo roba giornalistica. Alla fine è Lazio – Roma. Sono le squadre che giocano e che contano più degli allenatori”. “Quanto è stato vicino alla Roma?”, “Non ci ho mai parlato direttamente, ma sentendo i miei agenti ci sono stato vicino.

Sarri sul modulo 4-3-3

Importanti, anche in ottica Lazio, le dichiarazioni su chi allenerebbe fra Insigne e Callejòn. Sarri, riempiendo di complimenti i due giocatori, risponde così “Se mi serve stabilità Callejòn, se mi serve talento Lorenzo Insigne.

Il 4-3-3 sarà il nuovo modulo della Lazio? Sarri afferma che sicuramente serviranno due esterni alti (“Non ce li abbiamo”), però poi non è quello il problema. Per anni ho giocato con il 4-3-2-1 e altri moduli, ma dicono sempre che sono un’integralista. In realtà, ho utilizzato tanti moduli diversi. L’unica cosa che posso dire è che non giocherò mai con la difesa a 3“.

Sarri su Lazzari

Inevitabile poi il riferimento a un uomo chiave della Lazio come Lazzari. Criscitiello dallo studio chiede al mister, “Ma allora con la difesa a 4, Lazzari rimarrà alla Lazio?” Sarri si irrita un poco e chiede al conduttore di non fargli domande sulla sua nuova squadra. Adesso mi stai facendo parlare troppo della Lazio, mentre io vorrei farlo nella conferenza stampa ufficiale”.

Il giornalista gli chiede “Per la prima volta, almeno sulla carta, gli allenatori di Roma, sono più importanti di quelli di Milano.” Sarri risponde secco: “Hai detto bene tu, sulla carta. Per me è importante soltanto lavorare duramente durante la settimana per divertirsi poi la domenica. Io cerco un’esperienza gratificante, non solo dal punto della classifica, ma proprio dal punto di vista personale. Se mi diverto io, poi si divertono i giocatori. Se i giocatori si divertono, poi si divertiranno anche i tifosi”.

L’intervista termina fra battute sul vizio del fumo e tanti complimenti a un mister che viene dal calcio dilettantistico. Un mister bravo e fortunato, un teorico del calcio che si è fatto da solo, senza nessuna raccomandazione. Speriamo che farà bene anche con la nostra Lazio. In attesa della prima conferenza stampa ufficiale, stasera – grazie a Sportitalia – abbiamo quantomeno capito di più il carattere di un uomo diverso dagli altri. Un personaggio che potrà far bene anche nella sua esperienza alla guida della Lazio. Daje Mister, buon lavoro!

Dichiarazioni Sarri a Sportitalia - le prime parole del nuovo tecnico della Lazio.
La grafica di sportitalia per l’esclusiva


Pubblicità

Calciomercato

Brandt Lazio, trattativa saltata. I retroscena dell’affare (VIDEO)

Su Julian Brandt Lazio e Milan avevano messo gli occhi nella sessione di calciomercato in corso. La trattativa coi biancocelesti è però ufficialmente saltata

Avatar

Pubblicato

il

brandt lazio
<

Brandt Lazio, una combo che fino a qualche settimana fa sembrava destinata a diventare uno degli affari più interessanti del calciomercato 2021. Dall’inizio della sessione estiva, infatti, i biancocelesti si sono messi sulle tracce del classe ’96 tedesco trovando però un muro rappresentato dai 25 milioni chiesti dal Borussia Dortmund.

La Lazio dal canto suo aveva optato per un prestito di circa 4 milioni con diritto di riscatto fissato a 22. Brandt è stata la prima scelta fin dall’arrivo di Maurizio Sarri sulla panchina biancoceleste, alla luce della sua duttilità nel ricoprire sia il ruolo di mezz’ala che quello di esterno di attacco nel 4-3-3.

BRANDT LAZIO, SOGNO INFRANTO

Nelle scorse settimane un’indiscrezione della Gazzetta dello Sport aveva lasciato aperti diversi spiragli nell’ottica del raggiungimento di un accordo e, la sensazione, è che le parti potessero trovare un punto di incontro. Nelle ultime ore, però, i sogni dei tifosi di vedere Brandt con la maglia della Lazio si sono definitivamente infranti.

A fare chiarezza è stato lo stesso giocatore che, ai microfoni di Rtl, ha fatto presente la propria volontà di rimanere al Borussia : “Fa piacere l’interesse di altri club ma non ho mai detto di voler andar via. Non credo che lascerò Dortmund. A fare seguito alle parole del jolly tedesco, inoltre, l’intervento dell’A.d. del BVB Joachim Watzke, che ha sottolineato l’importanza del giocatore per il club e la volontà di trattenerlo.

brandt lazio
Brandt Lazio

ADANI NUOVO COMMENTATORE DI FIFA 22

Continua a leggere

News

FIFA 22 Adani nuovo commentatore tecnico

In vista dell’uscita di Fifa 22 Adani è stato scelto come nuovo commentatore tecnico della versione italiana del videogioco calcistico di Ea Sports

Avatar

Pubblicato

il

fifa 22 adani
<

FIFA 22 Adani, un binomio destinato a entusiasmare i numerosi utenti del videogioco sul calcio by Ea Sports. Reduce dall’addio a Sky Sport, annunciato in occasione della semifinale di Euro2020 tra Inghilterra e Danimarca, l’ex Inter si appresta dunque a vivere una nuova avventura. Una nuova avventura all’insegna della conoscenza, l’entusiasmo e la carica che negli anni Lele Adani ha trasmesso agli appassionati di calcio e che adesso verrà convertita in modalità console.

L’ANNUNCIO DI EA SPORTS

A darne notizia è stata proprio Ea Sports che ha posto l’accento proprio sul bagaglio di conoscenze del noto opinionista: “Adani è stato scelto per la sua esperienza in materia di calcio unita a uno stile di commento energico e coinvolgente”. La telecronaca del gioco, invece, sarà affidata a Pierluigi Pardo.

FIFA 22 adani
Fifa 22 Adani

BASIC, DUELLO LAZIO-NAPOLI

Continua a leggere

News

OLIMPIADI Francia e Germania eliminate. Umiliazione blues

Tra le più grandi delusioni delle Olimpiadi Francia in testa dopo l’eliminazione da Tokyo 2020 per mano dei padroni di casa del Giappone

Avatar

Pubblicato

il

olimpiadi francia
<

Sul fronte calcio, tra le più grandi sorprese delle Olimpiadi Francia, Argentina e Germania eliminate dal torneo. Transalpini fatti fuori dal Giappone padrone di casa che si è imposto per 4-0 nell’ultima partita del gruppo A. A sancire il roboante successo nipponico le reti di Kubo, Saki, Miyoshi e Maeda. Seconda umiliazione nel giro di 30 giorni per il calcio francese, già reduce dall’eliminazione a Euro 2020 per mano della Svizzera.

NON SOLO FRANCIA

Anche la Germania dice addio alle Olimpiadi dopo il pareggio per 1-1 contro la Costa D’Avorio. Ai teutonici non sono infatti bastati i 4 punti in 3 partite per raggiungere i quarti di finale. Delusione, dopo il trionfo in Copa America, anche in casa albiceleste. Argentina fuori da Tokyo 2020 dopo il pareggio per 1-1 contro la Spagna che sancisce l’arrivo a pari punti con l’Egitto. Ai quarti però volano gli africani in virtù di una migliore differenza reti.

Olimpiadi Francia
Olimpiadi Francia

SARRI, UN PENSIERO PER I TIFOSI

Continua a leggere

Articoli più letti